Risoluzione 1706 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

risoluzione del Consiglio di sicurezza ONU

La Risoluzione 1706 dell'ONU venne decisa il 31 agosto 2006 dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite con dodici voti a favore e tre astenuti (Repubblica Popolare Cinese, Qatar, Russia).

Small Flag of the United Nations ZP.svg
Risoluzione 1706
del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite
Data31 agosto 2006
Seduta n.5519
CodiceS/RES/1706 (Documento)
VotiPro: 12 Ast.: 3 Contro: 0
OggettoMissione delle Nazioni Unite in Darfur, Sudan
RisultatoAccettata
Composizione del Consiglio di Sicurezza nel 2006
Membri permanenti:

Cina Cina
Francia Francia
Regno Unito Regno Unito
Russia Russia
Stati Uniti Stati Uniti

Membri non permanenti:

La risoluzione prevede l'invio di 22 500 caschi blu nella regione sudanese del Darfur in supporto ai 7 000 uomini dell'Unione Africana già presenti nell'area.

Il governo sudanese ha rifiutato di partecipare alla sessione del Consiglio di Sicurezza ed ha immediatamente rigettato la risoluzione. Il 5 settembre l'Unione Africana annuncia il ritiro delle proprie truppe alla fine del mandato della missione (il 30 settembre), il giorno dopo però gli Stati Uniti annunciano che le truppe resteranno anche dopo la scadenza della missione.

Il 2 ottobre infatti l'Unione Africana annuncia che estenderà la propria missione sino al 31 dicembre 2006: alla nuova missione parteciperrano anche circa 200 militari delle Nazioni Unite. Il 9 ottobre la Lega Araba annuncia che il presidente del Sudan ha rifiutato l'invio di forze di peacekeeping promettendo però soluzioni alternative in un prossimo futuro.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Nazioni Unite: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nazioni Unite