Apri il menu principale

Ritratto d'uomo (Tiziano Parigi)

dipinto di Tiziano del 1523 conservato nel Louvre a Parigi
Ritratto d'uomo
Titian 131.jpg
AutoreTiziano
Data1523 circa
TecnicaOlio su tela
Dimensioni118×96 cm
UbicazioneLouvre, Parigi

Il Ritratto d'uomo è un dipinto a olio su tela (118x96 cm) di Tiziano, databile al 1523 circa e conservato nel Louvre a Parigi.

Indice

StoriaModifica

L'opera proviene dalle collezioni Gonzaga a Mantova, passando nel 1627 a Carlo I d'Inghilterra con i pezzi più pregiati. Dopo la decapitazione del sovrano venne messo all'asta e comprato dal banchiere francese Jabach, e in seguito passò a Luigi XIV.

Hourtiq propose di identificarvi Pietro Aretino, sulla base di una menzione in una lettera a Federico Gonzaga del 1527, ma in realtà è un'ipotesi senza fondamento, soprattutto in confronto al ben meglio documentato ritratto dell'Aretino alla Galleria Palatina di Firenze.

Descrizione e stileModifica

Da uno sfondo scuro emerge un personaggio maschile a mezza figura, col busto di tre quarti verso destra e il volto verso sinistra. Lo sguardo fissa un punto indefinito, lontano dallo spettatore. Indossa un'ampia casacca nera e una camicia bianca. Una mano è appoggiata in vita. Intensa è l'individuazione fisiognomica e il colloquio psicologico con lo spettatore, che tradisce varie caratteristiche del personaggio: nobiltà, risolutezza, intelligenza, ecc.

BibliografiaModifica

  • Francesco Valcanover, L'opera completa di Tiziano, Rizzoli, Milano 1969.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura