Ritual (rivista)

Ritual
StatoItalia Italia
LinguaItaliano
Periodicitàbimestrale
GenereInformazione e critica musicale
Formatomagazine
Fondazione2000
Chiusura2012
Inserti e allegatiIn allegato c'era spesso una compilazione su CD dal titolo :Perversion:
SedeVia Ragusa 18, Zona industriale Pian Savelli - Pavona
EditoreMagic Press Edizioni
Diffusione cartaceaNazionale
DirettoreFrancesco "fuzz" Pascoletti
VicedirettoreUgo Consolazione
 

Ritual, a volte scritto anche :Ritual:, è stata una rivista musicale specializzata in numerosi generi di derivazione rock ed elettronica. La rivista, che programmaticamente trattava musica e tematiche di matrice "oscura", in copertina dichiarava i generi Dark, Goth, Industrial, Electronic, Romantic, Ambient, Esoteric, Trance.

Storia di RitualModifica

Da Psyco! alla nascita di RitualModifica

Nel 1996 fu fondata la rivista Psycho! edita dalla Magic Press Edizioni, che vedeva tra i fondatori Francesco "fuzz" Pascoletti, ex presentatore della trasmissione televisiva Terremoto in onda su Match Music[1] e Gianni Della Cioppa, già collaboratore di riviste come Metal Shock, Flash e Tutti frutti[2]. La rivista, tematicamente rivolta alla musica heavy metal, aveva un'impostazione molto aperta, con incursioni anche su altri generi della cultura underground come il gothic o il nu metal[3]. In questo contesto, nacque con il tempo l'esigenza di proporre una nuova rivista, che potesse trattare anche tematiche più legate alle sottoculture dell'elettronica più oscura. Fu così che nel 2000 una parte della redazione di Psycho![4] intraprese una nuova rivista che venne pubblicata dalla PMA intermedia e distribuita dal SODIP di Milano, coinvolgendo nel progetto numerose entità già presenti nella scena goth ed elettronica italiana. Nel gennaio del 2000 nacque il bimestrale :Ritual:[4], il cui primo numero uscì nelle edicole ad un prezzo di 3.10 euro. La rivista, che era composta da 64 pagine, dedicava la sua prima copertina ai Bauhaus[4], proponendo all'interno articoli monografici ed interviste a Kirlian Camera, VNV Nation, Eva O., The Cult, Hocico, Goethes Erben, Gary Numan, Murder Corporation, Sephirot, Black Tape for a Blue Girl, MZ. 412, Adrenalin Junkies, Dive, Sanguis et Cinis, Cubanate, Engelsstaub e Wumpscut:. La redazione diretta da Francesco "fuzz fuzz" Pascoletti, era poi composta da Christian Dex e Mircalla della fanzine goth "Ver Sacrum", da Sebastiano Rizza di "Alter Arts" e da Riccardo Chiaretti, Lorenzo Becciani, Federica D'armini, Claudia McDowell, Francesco Simoncelli, Gianfranco Santoro, Roberto Michieletto, Fabio Babini, Helena Velena[4][5].

2007-2012: Il passaggio alla Coniglio EditoreModifica

Nel 2007 :Ritual: cambia editore, passando alla Coniglio Editore, per varare anche una versione anglofona della rivista diretta al mercato europeo[6]. In questi anni la scena Goth italiana fu caratterizzata da una maggior espansione e da nuove iniziative, tra le quali va menzionato il Moonlight festival curato da Pietro Balleggi dei Neon che fece un buon numero di presenze portando band come Clock DVA, Sex Gang Children e DAF[4]. La rivista :Ritual: che ne fu partner per la comunicazione, inviò come ospiti alcuni suoi giornalisti per delle conferenze-dibattito, tra cui Stefano Morelli.

Negli anni successivi, la scena darkwave italiana vide però la diminuzione del proprio pubblico, riprendendo i circuiti underground che per anni la avevano caratterizzata e decretando la fine anche del principale magazine di riferimento[4].

NoteModifica

  1. ^ Redazione, Guida alle riviste smarrite: Psycho, su osservatoriesterni.it, 25 Settembre 2012.
  2. ^ Tim Tirelli, Intervista con GIANNI DELLA CIOPPA, rock scriba supreme, su timtirelli.com, 12 novembre 2008.
  3. ^ Dark Dave, La Storia Delle Riviste Rock e Metal: Da Rockerilla a Classix Metal, su metalshock666.blogspot.it, 25 luglio 2016.
  4. ^ a b c d e f Luca Frazzi, 2021 pg. 51
  5. ^ Redazione, Ritual, su erbadellastrega.it.
  6. ^ Giancarlo Passarella, Classix! e Ritual nel 2007 sputano grinta ed ambizioni editoriali, su musicalnews.com, 28 Dicembre 2006. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2018).

BibliografiaModifica

  • Luca Frazzi, Edicola Rock. Riviste musicali italiane, in Le guide pratiche di RUMORE, Torino, Homework edizioni, 2021.

Collegamenti esterniModifica