Robert Walpole, II conte di Orford

Robert Walpole
RobertWalpole2ndEarlOrfordByJohnTheodoreHeins.jpg
Ritratto di Robert Walpole, II conte di Orford, di John Theodore Heins

Lord luogotenente del Devon
Durata mandato 1733 –
1751
Monarca Giorgio II
Predecessore Hugh Fortescue, I conte Clinton
Successore John Russell, IV duca di Bedford

Dati generali
Suffisso onorifico conte di Orford
Università Eton College

Robert Walpole, II conte di Orford (170131 marzo 1751) è stato un politico inglese.

BiografiaModifica

Era il primogenito del primo ministro Sir Robert Walpole, e della sua prima moglie, Catherine Shorter. Nel 1723 suo padre rifiutò un titolo per sé ma accettò l'offerta a nome del figlio ventiduenne, che fu così elevato alla nobiltà come Barone Walpole, di Walpole nella contea di Norfolk.

CarrieraModifica

Ricoprì la carica di Lord luogotenente del Devon (1733-1751), di ranger di Richmond Park, Revisore delle finanze (1739-1751) e Pell Office.

MatrimonioModifica

Il 26 marzo 1724 Lord Walpole sposò la quindicenne ereditiera Margaret Rolle (1709-1781), unica figlia superstite di Samuel Rolle. Margaret era l'erede di un ramo minore della grande famiglia Rolle di Stevenstone nel Devon e di sua nonna paterna, nata Lady Arabella Clinton, figlia e co-erede di suo fratello Edward Clinton, V conte di Lincoln.

Il matrimonio non fu un successo e Lady Walpole litigò violentemente con tutta la sua famiglia. Dopo la nascita di un figlio, George (1730-1791), vissero separati e in seguito ottenevano una separazione legale.

Nel 1736 Hannah Norsa, una cantante e attrice protagonista a Covent Garden, si trasferì a Houghton Hall nel Norfolk e vi rimase come amante di Walpole fino alla sua morte nel marzo 1751.

MorteModifica

Morì il 31 marzo 1751. La sua vedova, Lady Walpole, divenne la baronessa Clinton, riuscendo a sua volta dopo la morte di Hugh Fortescue, I conte Clinton[non chiaro]. Si era risposata dopo la morte di Walpole, ma ben presto si separò dal secondo marito, Sewallis Shirley.

BibliografiaModifica

  • Kidd, Charles, Williamson, David (editors). Debrett's Peerage and Baronetage (1990 edition). New York: St Martin's Press, 1990.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie