Rolf-Dieter Müller

Rolf-Dieter Müller (9 dicembre 1949) è uno storico e politologo tedesco, specializzato nella storia militare delle due guerre mondiali.

BiografiaModifica

Dal 1971 ha collaborato alla collana in 13 volumi Germany and the Second World War come mebro del Militärgeschichtliches Forschungsamt (MGFA), l'ufficio di ricerche storico-militari nato nel '52 all'interno della Bundeswehr di Potsdam, del quale nel '99 viene nominato direttore scientifico.[1]
Nel 1981 ha conseguito il dottorato all'Università di Magonza con una disseetazione intitolata Das Tor zur Weltmacht. Die Bedeutung der Sowjetunion für die deutsche Wirtschafts- und Rüstungspolitik zwischen den Weltkriegen (L'ascesa al potere mondiale. L'importanza dell'Unione Sovietica per l'economia tedesca e la politica di difesa tra le due guerre mondiali).

Müller è noto per essere stato il primo storico ad aver reso pubblica la vicenda dei bombardamenti con armi chimiche durante la Guerra del Rif. Il libro intitolato Giftgas Gegen Abd El Krim: Deutschland, Spanien und der Gaskrieg in Spanisch-Marokko, 1922-1927, pubblicato nel '90 insieme al giornalista tedesco Rudibert Kunz, diede luogo alle più approfondite ricerche di María Rosa de Madariaga negli archivi spagnoli.
Fu documentato l'impiego di iprite, fosgene e cloropicrina contro la resistenza rifena. A fronte di un numero difficilmente stimabile di morti e feriti, fra i quali donne e bambini, nel 2005 il partito Sinistra Repubblicana di Catalogna presentò alla Camera dei Deputati spagnola una proposta di legge che riconosceva le responsabilità dello Stato spagnolo e stabiliva il principio della riparazione dei danni di guerra. L'iniziativa fu ripresa al Senato dal movimento Entesa Catalana de Progrés (GPECP) ce propose un emendamento per estendere il beneficio alle vittime di violenze o persecuzioni.

Due anni dopo aver discusso nel '99 una tesi post-dottorato all'Università di Münster intitolata Albert Speer und die deutsche Rüstungspolitik im totalen Krieg (Albert Speer, la politica di difesa tedesca durante la Guerra totale)[2], è divenuto professore onorario di storia militare all'Università Humboldt di Berlino.[3][4]

NoteModifica

  1. ^ Müller, Rolf-Dieter, in perlentaucher.de.
  2. ^ Altre pubblicazioni citate da docenti dell'Università di Münster, su uni-muenster.de. URL consultato il 15 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  3. ^ Müller, Rolf-Dieter , Dr. - Detailseite, su agnes.hu-berlin.de. URL consultato il 15 novembre 2019 (archiviato il 15 novembre 2019).
  4. ^ Presentazione del libro The Unknown Eastern Front: The Wehrmacht and Hitler's Foreign Soldiers

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN110407705 · ISNI (EN0000 0001 0934 5767 · SBN IT\ICCU\TO0V\023581 · LCCN (ENn85117610 · GND (DE121042081 · BNF (FRcb12035136j (data) · NLA (EN35717586 · WorldCat Identities (ENlccn-n85117610