Rovescio (moneta)

lato considerato meno importante di una moneta

Il rovescio o verso di una moneta è il lato opposto al dritto, ovvero il lato considerato meno importante della moneta. Nella monetazione al martello coincideva in genere con il conio di martello che era maggiormente soggetto a usura e danneggiamento. In genere il rovescio presentava una leggera concavità. Al dritto era raffigurato o una divinità o, in caso di monarchi, la loro effigie.

Rovescio di una moneta italiana da 5 lire

Il termine si applica anche alle banconote, ma a sovente si preferisce parlare di retro.

Anche se solitamente si parla di dritto e rovescio in numismatica, la stessa terminologia si applica a tutti gli oggetti che hanno due facce come bandiere, dipinti, pagine, ecc.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Numismatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Numismatica