Running (No Doubt)

singolo dei No Doubt del 2002
Running
Ranning.png
Screenshot del video
ArtistaNo Doubt
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1º luglio 2003
Durata4:02
Album di provenienzaRock Steady
Genere[1]Dance rock
Pop rock
Ska punk
Third wave of ska
Post-grunge
Rock alternativo
EtichettaInterscope Records
ProduttoreNellee Hooper, No Doubt
Registrazione2001
FormatiCD
No Doubt - cronologia
Singolo precedente
(2002)
Singolo successivo
(2003)

Running è il quarto singolo della band californiana No Doubt estratto dall'album Rock Steady, uscito nel 2001.

Il branoModifica

Il brano è stato scritto da Gwen Stefani e Tony Kanal, prodotto da Nellee Hooper e dagli stessi No Doubt, registrato da Greg Collins e mixato da Mark "Spike" Stent.

VideoModifica

Il videoclip del brano è stato diretto da Chris Hafner. Esso si apre con una scena in cui i membri della band sono sulla spiaggia; scena interrotta da varie immagini del gruppo durante i primi anni della carriera, con una giovane Gwen Stefani ai tempi bruna (suo colore di capelli originale). La scena si sposta nuovamente sulla spiaggia, dove i No Doubt giocano a frisbee e si divertono seppellendo Adrian Young nella sabbia. Successivamente viene mostrata Gwen seduta su uno scoglio vicino al mare. Vengono poi interposte altre immagini, tra cui una della band con i premi discografici in mano e una di Adrian che suona la batteria nudo. Altri ritagli mostrano la band impegnata in studio di registrazione o sul palco durante il loro Rock Steady Tour. Il video si chiude con i musicisti che camminano sul bagnasciuga.

TracceModifica

  1. Running – 4:02 (album version)
  2. Hella Good – 5:41 (live)
  3. Underneath It All – 4:40 (live)
  4. Hey Baby – 3:44 (live)

ClassificheModifica

Classifica (2003) Posizione
più alta
Germania 55[2]
U.S. Billboard Hot 100 Airplay 68[3]
U.S. Billboard Adult Top 40 20[4]
U.S. Billboard Top 40 Mainstream 20[5]

NoteModifica

  1. ^ Scheda sull'album Rock Steady da allmusic.com
  2. ^ Musicline.de. URL consultato il 31 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ Billboard.com
  4. ^ Billboard.com
  5. ^ Billboard.com

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica