Apri il menu principale
Sagem
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariasocietà anonima
Fondazione1925[1] a Parigi
Fondata daMarcel Môme
Chiusura2005[1]
Sede principaleParigi
Persone chiaveMarcel Môme, Pierre Faurre
SettoreElettronica, Meccanica, Difesa, Telecomunicazioni
Prodottiservizi di telecomunicazione, componenti elettronici, sistemi comunicazione
Sito web

Sagem (Société d’Applications Générales de l’Electricité et de la Mécanique) è una società di elettronica francese attiva nel campo delle difese elettroniche, nell'elettronica di consumo e sistemi di comunicazione. Nel 2005 Sagem si fonde con Snecma formando SAFRAN. Nel gruppo SAFRAN, due filiali rilevano le attività di Sagem: Sagem Défense Sécurité (difese elettroniche) e Sagem Télécommunications (sistemi di comunicazione).

StoriaModifica

Sagem fu fondata nel 1925 a Parigi. I suoi primi prodotti comprendevano componenti elettroniche, fotocamere, proiettori e dispositivi militari.
L'espansione della linea dei prodotti si concentra attorno alla telefonia e alla difesa elettronica. Nel 1961 Sagem è stata scelta a offrire l'Inertial Navigation Systems per i primi missili balistici francesi, come sistemi di navigazione e ottica per il primo missile balistico sottomarino.

Negli anni '80 e '90 si espande aggressivamente nelle telecomunicazioni e nell'elettronica di consumo. L'11 maggio 2005 si fonde con Snecma a formare SAFRAN.

All'interno del gruppo SAFRAN, due nuove società riprendono le attività della SAGEM: "Sagem Défense Sécurité" e "Sagem Télécommunications". Quest'ultima è stata poi suddivisa in due società che sono state poi vendute: "Sagem Communications" (telecomunicazioni a banda larga) al The Gores Group nel 2007 e "Sagem Mobiles" (telefonia mobile) a Sofinnova Partners nel 2008. Queste ultime due società si chiamano attualmente rispettivamente Sagemcom e MobiWire (già Sagem Wireless). Le attività civili di "Sagem Défense Sécurité" sono separate nel 2007 per costituire la società "Sagem Sécurité" (poi rinominata nel 2010 "Morpho").[2]

ProdottiModifica

Tra i principali prodotti dell'azienda vi erano telefoni cellulari e cordless (con tecnologia Voip) e strumenti di test. Famose, specialmente per qualità di ricetrasmissione del segnale, sono la serie myX-, in particolare i modelli myX5-2, myX-6 e myX6-2, la gamma MY 30xx e alcuni terminali della gamma my***X. I telefoni cellulari della Sagem, oggi sono prodotti da una sua spin-off: MobiWire, la quale ha il sito di produzione in Asia e non a Cannes, in Francia, come Sagem. Sagem ha collaborato con alcuni famosi marchi di auto e sport, come Porsche Design e Rolland Garros, per dar vita a telefoni cellulari esclusivi. Nel biennio 2007-2008 Sony Ericsson fa un accordo con Sagem: i telefoni economici della vecchia azienda nippo-svedese (ora solo Sony) sarebbero stati fabbricati da Sagem. Anche Ericsson forniva le piattaforme (nota per non essere all'altezza delle piattaforme proprietarie Sagem per i cellulari GSM/GPRS/EDGE) alla casa francese per il cellulari UMTS. Quindi si viene a creare una joint-venture. I cordless sono prodotti, invece, dalla Sagemcom.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Accueil > Groupe > Histoire, www.safran-group.com.
  2. ^ (EN) Sagem portal, su sagem.com, 16 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145148714 · ISNI (EN0000 0004 0623 0405 · BNF (FRcb121907352 (data) · WorldCat Identities (EN145148714