Apri il menu principale
Saljut 2
Emblema della stazione
Salyut program insignia.svg
Statistiche
NSSDC ID1973-017A
Equipaggio3 (programmato)
Lancio4 aprile, 1973 09:00:00 UTC
Rientro28 maggio, 1973
Perigeo257 km
Apogeo278 km
Periodo orbitale89.8
Inclinazione51.6°
Giorni in orbita54
Rivoluzioni866
Distanza percorsa35.163.530
Massa18.500
Volume abitabile99 m3

La Saljut 2 (in russo:Салют-2, tradotto Salute 2) fu la seconda stazione spaziale del programma sovietico denominato programma Saljut.

Riassunto missioneModifica

Il 4 aprile 1973 venne lanciata, con un razzo Proton, la stazione spaziale con la denominazione di Saljut 2. Tuttavia si trattava della stazione di carattere militare Almaz 1 alla quale era stata data la denominazione Saljut per mascherarne la reale natura.

Il 15 aprile si registrò un'improvvisa perdita di pressione a bordo della stazione spaziale, probabilmente causata dalle schegge dell'esplosione di uno stadio di un missile Proton abbandonato nei pressi. Successivamente gli strumenti e l'equipaggiamento di bordo smisero di funzionare e l'orbita della Saljut 2 decadde rapidamente fino al rientro in atmosfera avvenuto il 28 aprile 1973. Nessun equipaggio salì mai a bordo di questa stazione.

EquipaggiModifica

  • Nessuno

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica