Sarcotesta

La sarcotesta è la parte esterna carnosa del tegumento di alcuni tipi di semi, in particolare in piante primitive come il ginco. È contrapposta a una parte interna più dura, detta sclerotesta.[1][2][3]

Semi di melograno
Semi di Cycad (Macrozamia communis )
Cycas revoluta aperta con la testa a tre strati: la sarcotesta esterna di colore rossiccio, la sclerotesta nel mezzo indurita e l'endotesta interna fibrosa. Coltivazione ornamentale in provincia di Alicante (Spagna).

Esempi di semi con sarcotesta sono il melograno e alcuni semi di cicadofite. Nel primo caso essa è costituita da cellule epidermiche derivate dal tegumento e non ci sono arilli su questi semi.[4]

NoteModifica

  1. ^ sarcotèsta in Vocabolario - Treccani [collegamento interrotto], su www.treccani.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  2. ^ Hickey, M. e King, C., The Cambridge Illustrated Glossary of Botanical Terms, Cambridge University Press, 2001.
  3. ^ (EN) Fig. 1. Seed anatomy and morphology of Ceratozamia mexicana. A...., su ResearchGate. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  4. ^ Dahlgren, R. And R. F. Thorne, The order Myrtales: circumscription, variation, and relationships, in Annals of the Missouri Botanical Garden, vol. 71, 1984, pp. 633–699, DOI:10.2307/2399158.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica