Apri il menu principale
Sbarco di Fao
parte della Campagna di Mesopotamia
della Prima guerra mondiale
Meso-WW1-1.jpg
Mappa delle operazioni britanniche in Mesopotamia nel 1914
Data6 novembre 1914
LuogoAl-Faw, attuale Iraq
EsitoVittoria alleata
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
1 brigata
Perdite
300 prigionieri
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

Lo sbarco di Fao è stato un episodio della Campagna di Mesopotamia della Prima guerra mondiale durante il quale, il 6 novembre 1914, le forze britanniche conquistarono la fortezza ottomana di Fao.

Indice

ContestoModifica

Quando l'Impero Ottomano entrò in guerra, una delle principali preoccupazioni della Gran Bretagna fu di mettere in sicurezza i propri giacimenti petroliferi nel Golfo Persico. La fortezza di Fao era la principale roccaforte ottomana nell'area e per questo motivo la 6. divisione Poona del generale Arthur Barrett venne incaricato di conquistarla.

Lo sbarcoModifica

Le forze britanniche, guidate dal brigadiere generale Walter Sinclair Delamain sbarcarono nei pressi di Fao il 6 novembre 1914. Dopo essere state sottoposte da un duro bombardamento i britannici riuscirono a respingere un assalto nemico ma, privi ancora dell'artiglieria pesante, furono costretti a rimandare la presa della fortezza.

L'8 novembre arrivarono i rinforzi e i britannici iniziarono il cannoneggiamento della fortezza. Dopo aver aperto una breccia nella mura, i soldati britannici penetrarono nella fortezza facendo prigioniera la guarnigione ottomana. Il giorno dopo i britannici occuparono anche il porto di Fao facilitando lo sbarco di altre truppe.

ConseguenzeModifica

Persa Fao, gli ottomani non erano più in grado di controllare il Golfo Persico. Perciò i britannici decisero di proseguire le operazioni fino ad arrivare a Baghdad.

BibliografiaModifica

  • Wilson, Sir Arnold. Loyalties Mesopotamia 1914-1917. Londra: Oxford University Press, 1930.
  • Barker A.J. The Iraq War. Enigma Books, 2009.