Apri il menu principale

Scipione Bargagli (Siena, 1540Siena, 27 ottobre 1612) è stato un letterato italiano.

Scipione Bargagli

BiografiaModifica

Visse quasi sempre a Siena dove formò la sua cultura umanistica. La sua fama è dovuta in parte all'opera Delle Imprese (Siena, appresso Luca Bonetti, 1578; ed. accresciuta Venetia, appresso Francesco de' Franceschi senese, 1594) nella quale Bargagli raccolse e ideò imprese poi rese celebri da importanti personaggi (Enrico IV di Francia, Ferdinando I de' Medici) e da Accademie (l'Accademia lucchese degli Oscuri, l'Accademia genovese degli Accordati). Ma l'opera letteraria a cui tuttora è legata la sua fama è la raccolta di novelle intitolata I trattenimenti di Scipion Bargagli doue da vaghe donne, e da giouani huomini rappresentati sono honesti, e diletteuoli giuochi: narrate nouelle e cantate alcune amorose canzonette (Venetia, Bernardo Giunti, 1587; ed. a cura di Laura Ricco, Roma, Salerno, 1989).

BibliografiaModifica

  • Isidoro Ugurgieri Azzolini, Pompe Sanesi, I, Pistoia 1649, D. 581;
  • Giammaria Mazzuchelli, Gli Scrittori d'Italia, II, 1, Brescia 1758, pp. 352 s.;
  • Luigi De Angelis, Biografia degli scrittori senesi, Siena 1824, pp. 69 s.;
  • Lettere di Scipione Bargagli (per nozze Ravizza-Bargagli), Firenze 1868;
  • Lettere d'illustri senesi, a cura di G. Porri, Siena 1868;
  • Antonio Marenduzzo, Notizie intorno a Scipione Bargagli, in Bull. senese di storia patria, VII (1900), pp. 325-347 (biografia documentata su lettere e inediti della Bibl. Comunale di Siena, con bibl. delle opere del B. e elenco di quelle inedite);
  • Antonio Marenduzzo, Veglie e trattenimenti senesi nella seconda metà del secolo XVI, Trani 1901;
  • Letterio di Francia, La novellistica, Milano 1902, pp. 670-77;
  • Erna Mandowsky, Ricerche intorno all'iconologia di Cesare Ripa, in La Bibliofilia, XLI (1939), pp. 208 S.;
  • Roberto Weiss, The Sienese philologists of the Cinquecento. A bibliographical introduction, in Italian studies, III (1946-48), pp. 42 s.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44345135 · ISNI (EN0000 0001 2130 3850 · SBN IT\ICCU\RAVV\038611 · LCCN (ENn88644000 · GND (DE118937375 · BNF (FRcb121979479 (data) · BAV ADV10290966 · CERL cnp01303203 · WorldCat Identities (ENn88-644000