Apri il menu principale

Servizio medico urgente di rianimazione ed estricazione

Servizio medico urgente
di rianimazione ed estricazione
Serviciul medical de urgență,
reanimare și descarcerare
Smurd muso.JPG
Ambulanza SMURD
Attiva1990 - presente
StatoRomania Romania
ServizioPrimo soccorso
Sede/QGTârgu Mureș
Sito web
Presidente
PresidenteRaed Arafat

Il Servizio medico urgente di rianimazione ed estricazione ("Serviciul medical de urgență, reanimare și descarcerare", in acronimo SMURD) è il servizio di primo soccorso rumeno che affianca nelle situazioni più gravi il lavoro di trasporto dei malati svolto dalle ambulanze del sistema sanitario nazionale.

È un servizio volontario, fondato in Romania nel settembre del 1990 per sopperire al deficit del servizio erogato dal sistema sanitario rumeno. A quel tempo infatti non esisteva un sistema di emergenza preospedaliera, essendo pratica comune trasportare il più velocemente possibile il ferito o il malato al più vicino pronto soccorso.

Il servizio SMURD è de facto un ramo dei vigili del fuoco, meglio conosciuti in romeno come Ispettorati delle situazioni di emergenza[1].

StoriaModifica

L'associazione è stata creata da un medico palestinese, Raed Arafat, specializzatosi in Romania in medicina d'urgenza[2].

Visto inizialmente come un concorrente dei servizi di ambulanza statali, lo SMURD ha preso lentamente piede in varie provincie della Romania. Inizialmente l'attività era svolta su ambulanze donate o acquistate grazie a raccolte fondi.

Dopo che nel 2004 tutti i numeri d'emergenza sono confluiti nel numero unico di emergenza 112, si sta provvedendo ad una diffusione capillare dello SMURD, alla riorganizzazione dei servizi di ambulanza ed all'implementazione della localizzazione del chiamante presso il 112[1].

Nel 2007 lo Stato romeno ha posto fine a tutte le polemiche ed ha ufficialmente riconosciuto tutti questi anni di sforzi, dando la carica di sottosegretario del Ministero della salute ad Arafat, incaricandolo ufficialmente di riformare il sistema di emergenza preospedaliera[2].

Sempre nel 2007 il Ministero della salute romeno ha acquistato 1500 ambulanze destinate ai vari servizi di ambulanza e agli SMURD provinciali, mentre nel 2008 sono state acquistate altre 800 ambulanze nuove, rinnovando così l'intero parco mezzi del sistema di emergenza preospedaliera rumeno.

Nel corso delle proteste avvenute in Romania all'inizio del 2012, Arafat si è dimesso dalla carica politica di fronte all'opportunità di privatizzazione dell'associazione[3], per poi, successivamente, tornare su suoi passi[2].

Servizi svoltiModifica

Lo SMURD svolge assistenza sanitaria urgente nei casi più gravi, anche in concomitanza dei servizi di ambulanza: incidenti stradali, malori, incendi, crolli, esplosioni.

Struttura organizzativaModifica

EquipaggiModifica

Gli equipaggi che compongono le squadre di soccorso SMURD sono molto eterogenee, generalmente composte da volontari medici o medici specializzandi, infermieri, paramedici, autisti soccorritori e vigili del fuoco.

SediModifica

 
Ambulanze SMURD

Dal 2007 il servizio è stato esteso a tutto il servizio nazionale. Ad oggi, nella maggior parte delle provincie il servizio è integrato con gli altri sistemi di emergenza tramite centrali d'emergenza "112" integrate.

Sono attive sei basi di elisoccorso:

  • Bucharest
  • Targu Mures
  • Iași
  • Arad (Timisoara)
  • Craiova
  • Constanța

Ne saranno attivate prossimamente altre due. Tutte le basi hanno a disposizione velivoli del tipo Eurocopter EC-135.

IncidentiModifica

 
Francobollo commemorativo del 2017 della Repubblica moldava

Il 2 giugno 2016, un elicottero SMURD precipita vicino a Haragîș in Moldavia, uccidendo tutti e quattro i membri dell'equipaggio.[4]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Riaonweb, su riaonweb.it. URL consultato il 3 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2019).
  2. ^ a b c PressEurop, su presseurop.eu.
  3. ^ Le proteste in Romania contro l'austerità, su iljournal.it (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2012).
  4. ^ In Memory of the «SMURD» Emergency Rescue Team Killed in Moldova in 2016, su moldovastamps.org.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica