Signoria di Tiro

La Signoria di Tiro fu uno stato crociato sotto la giurisdizione del Regno di Gerusalemme.

StoriaModifica

Tiro fu preso dai Crociati in 1124 e incluso nel dominio reale. Fu l'unico porto a resistere in 1187 a Saladino, sotto la guida di Corrado del Monferrato, che si autodefinì Principe di Tiro. Quando quest'ultimo divenne re di Gerusalemme, Tiro tornò al dominio reale, quindi fu dato in feudo a Filippo di Montfort nel 1246.

GeografiaModifica

Signoria costiera, situata tra Scandelion e la signoria di Sidone.

Signori di TiroModifica

sposato a Maria d'Antiochia, signora di Toron
sposato a Margherita di Lusignano, sorella di Ugo III di Cipro
sposato a Echive d'Ibelin

Alla sua morte, il re Enrico II di Cipro riconquista Tiro e la consegna a suo fratello Amalrico

sposato a Isabella d'Armenia
  Portale Crociate: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Crociate