Sinagoga di Sabile

Sinagoga di Sabile
Sabiles sinagoga
Sabiles sinagoga 2005 06.jpg
StatoLettonia Lettonia
LocalitàSabile
ReligioneEbraismo
Stile architettoniconeobarocco
Completamento1890

Coordinate: 57°02′43.8″N 22°34′19.44″E / 57.045499°N 22.572068°E57.045499; 22.572068

La sinagoga di Sabile, oggi dismessa, è una sinagoga di Sabile in Lettonia. Inaugurata nel 1890, dismessa dal 1941 in seguito all'Olocausto ed usata come palestra e magazzino durante il periodo sovietico, nel 2001-2004 è stata restaurata ed è oggi adibita ad attività culturali.

La costruzione della sinagogaModifica

Prima dell'Olocausto Sabile era uno dei principali centri ebraici della regione; la metà della popolazione era ebrea.

La sinagoga fu costruita nel 1890 e rimase in uso continuativamente fino al 1941 quando fu vandalizzata dai nazisti e l'intera popolazione ebraica rimasta nel villaggio (240 persone) fu sterminata nella vicina foresta.[1]

Nel dopoguerra, nel periodo sovietico, la sinagoga fu trasformata in palestra e quindi adibita a magazzino per un ingrosso di frutta e verdura.

Tra il 2001 e il 2004, grazie all'intervento del Consiglio nazionale svedese e dell'Ispettorato di Stato lettone per i Beni culturali, l'edificio è stato sottoposto a radicali lavori di restauro che lo hanno riportato alla forma originaria. Oggi è sede di un centro di cultura e di arte contemporanea, che vi organizza mostre, concerti e conferenze.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sabile, su sabile.lv. URL consultato il 12 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).