Apri il menu principale

Smogmagica

album de Le Orme del 1975
Smogmagica
Le Orme - Smogmagica.jpg
ArtistaLe Orme
Tipo albumStudio
Pubblicazione1975
Durata36:00 (CD)
Dischi1
Tracce9
GenereRock
Blues rock
Rock progressivo
EtichettaPhilips
ProduttoreGian Piero Reverberi
Le Orme - cronologia
Album precedente
(1974)
Album successivo
(1976)

Smogmagica è un LP del complesso musicale italiano Le Orme. Fu inciso nel 1975 e segnò una parentesi rock irripetuta nella carriera del complesso.

Il discoModifica

Il trio, dopo la pubblicazione del singolo Sera, accolse nel suo organico il chitarrista Tolo Marton. A differenza dei precedenti, si tratta di un disco di impronta prettamente rock,[1] dove le tastiere di Pagliuca si limitano a realizzare un accompagnamento tranquillo che possa creare stimoli e spazio al nuovo arrivato. Per incidere il disco, le Orme si recarono a Los Angeles spiegando che gli studi americani offrivano ottime garanzie per quanto riguarda la tecnica di registrazione.[1]

La copertina del disco venne realizzata da Paul Whitehead.[2]

Il disco si apre con la sezione strumentale di Los Angeles, dominata dalle dinamiche dell graffianti chitarre elettriche. Si tratta di un pezzo che, nel suo intermezzo cantato, racconta l'esperienza dell'arrivo del gruppo nella città californiana. La coda strumentale utilizza melodie e temi sviluppati in parte dalle Orme prima dell'arrivo di Tolo Marton.[3] Il singolo estratto, Amico di ieri, ricorda più chiaramente lo stile del complesso seguito nei dischi precedenti. In tutto l'album si alternano con una certa regolarità delle fasi in cui emerge la netta preponderanza artistica di Marton ad altre, più chiaramente sotto la regia del nucleo storico del complesso, quindi del resto dell'organico.

Si trattò di una produzione a cui il produttore Gian Piero Reverberi non era necessariamente abituato. Resta il fatto che - almeno per il momento - quella di Smogmagica sarebbe rimasta (salvo poche eccezioni) l'ultima collaborazione tra Reverberi e le Orme.

È evidente che presto le Orme hanno in parte rinnegato la soluzione decisamente rock fatta per questo disco. Infatti, i brani che hanno continuato a pubblicare in antologie sono principalmente Amico di ieri, il singolo, e Immensa distesa: in entrambi i pezzi la melodia principale non viene adagiata su un graffiante tappeto di chitarre elettriche (come invece avviene nella maggior parte delle canzoni di Smogmagica). Del resto, Aldo Tagliapietra ha dichiarato che è questo il lavoro delle Orme del quale si sente meno orgoglioso, nonostante i buoni risultati raggiunti con i primi due pezzi, Los Angeles ed Amico di ieri.[4]

TracceModifica

  1. Los Angeles – 7:10
  2. Amico di ieri – 3:18
  3. Ora o mai più – 2:40
  4. Laserium Floyd – 4:16
  5. Primi passi – 3:30
  6. Immensa distesa – 3:50
  7. Amanti di città – 3:28
  8. L'uomo del pianino – 3:18
  9. Laurel canyon – 4:18

FormazioneModifica

SingoliModifica

NoteModifica

  1. ^ a b liverock Archiviato l'11 dicembre 2008 in Internet Archive.
  2. ^ Copertina disco oppure vedi booklet cd, ultima pagina.
  3. ^ Le Orme, raccolta Rarità nascoste.
  4. ^ Tagliapietra e progsphere

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo