Apri il menu principale
Sonata n.1 per violino e pianoforte
Brahms 78.png
Le prime otto misure del primo movimento (parte del violino)
CompositoreJohannes Brahms
TonalitàSol maggiore
Tipo di composizioneMusica da camera
Numero d'opera78
Epoca di composizione1886
Prima esecuzione24 novembre 1886
Pubblicazione1878-79
Durata media28 minuti
Organicoviolino e pianoforte
Movimenti
Vivace ma non troppo
Adagio
Allegro molto moderato

La Sonata n.1 per violino e pianoforte in sol maggiore, opus 78, di Johannes Brahms è un'opera di musica da camera, composta tra il 1878 ed il 1879 a Pörtschach in Carinzia.

Venne suonata per la prima volta, l'8 novembre 1879 a Bonn da Robert Heckmann (violino) e Marie Heckmann-Hertig (piano), che erano marito e moglie.[1] La prima esecuzione in pubblico avvenne a Vienna in Austria, il 20 novembre 1879, da un duo formato dal violinista Hellmesberger e dal compositore stesso al pianoforte.

Quest'opera ha ispirato un intero filone del repertorio cameristico romantico.

Indice

StrutturaModifica

La sonata è formata da tre movimenti, che sono basati su idee e temi già utilizzati in due lied, "Regenlied" and "Nachklang", op. 59. Per questo a volte viene soprannominata Regensonate (Sonata della pioggia).

  1. Vivace ma non troppo (in 6/4)
  2. Adagio (in mi bémolle maggiore, in 2/4)
  3. Allegro molto moderato (in sol maggiore, in 4/4)

La durata del pezzo è di circa 28 minuti.

NoteModifica

  1. ^ Tully Potter, Mutter / Orkis: The Brahms Violin Sonatas, su www.deutschegrammophon.com, Deutsche Grammophon. URL consultato il 29 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN206833296 · LCCN (ENn79132079 · GND (DE300027044 · BNF (FRcb139090260 (data)