Sorley MacLean

poeta e scrittore scozzese

Sorley MacLean (Osgaig, 26 ottobre 1911Ebridi Interne, 24 novembre 1996) è stato un poeta e scrittore scozzese fra i più rilevanti del XX secolo.

Statua di Sorley MacLean

BiografiaModifica

Nacque a Osgaig nel 1911, dove la prima lingua era il gaelico. MacLean frequentò l'università di Edimburgo e fu un grande giocatore di shinty per la propria squadra universitaria. Ottenuto il diploma ritornò alla comunità Highland and Island per insegnare. Fu determinato nel preservare l'insegnamento del gaelico nelle scuole scozzesi.

MacLean scrisse opere su temi politici, e fu uno stalinista fino alla metà degli anni quaranta, sebbene egli non fu mai un membro del Partito Comunista di Gran Bretagna. Fu anche un abile e delicato scrittore di poesia romantica.

OpereModifica

In ItalianoModifica

  • Sorley MacLean ‘Da Poesie a Eimhir’, traduzione di Christopher Whyte, Linea d’Ombra (Milano, 1985) 12 pp.52-54

AntologieModifica

  • MacAulay, Donald (Domhnall MacAmhlaigh) [ed] (1977). Nua-Bhàrdachd Ghàidhlig / Modern Scottish Gaelic Poems: A Bilingual Anthology. New Directions, New York. pp. 70–115: "Am Mùr Gorm/The Blue Rampart", "Camhanaich/Dawn", "An Uair a Labhras mi mu Aodann/When I Speak of the Face", "Cha do Chuir de Bhuaireadh riamh/Never has such Turmoil been Put", "Gaoir na h-Eòrpa/The Cry of Europe", "An Roghainn/The Choice", "Coin is Madaidhean-Allaidh/Dogs and Wolves", "A' Chorra-Ghritheach/The Heron", "Hallaig/Hallaig", "Coilltean Ratharsair/The Woods of Raasay", "Ban-Gàidheal/Highland Woman", "Glac a' Bhàis/Death Valley", "Latha Foghair/An Autumn Day", "Aig Uaigh Yeats/At Yeats's Grave".

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN13104710 · ISNI (EN0000 0001 2021 1540 · Europeana agent/base/61111 · LCCN (ENn50041833 · GND (DE118839136 · BNF (FRcb12191246k (data) · J9U (ENHE987007314510105171 · WorldCat Identities (ENlccn-n50041833