Differenze tra le versioni di "Duomo di Verona"

LiveRC : Annullate le modifiche di 2.238.146.108 (discussione), riportata alla versione precedente di 146.241.211.231
(LiveRC : Annullate le modifiche di 2.238.146.108 (discussione), riportata alla versione precedente di 146.241.211.231)
Etichetta: Annulla
L'organo Antegnati fu costruito per volere di [[Agostino Valier]], [[diocesi di Verona|vescovo di Verona]] tra dal [[1565]] e il [[1606]]; nel [[1683]], il vescovo [[Sebastiano Pisani II]] commissionò al pittore [[Biagio Falchieri]] le portelle, raffiguranti all'esterno l<nowiki>'</nowiki>''Assunzione di Maria'' e i dipinti della balaustra della cantoria, ''Nascita di Maria'' e ''Visitazione''. Purtroppo lo strumento originale è andato perduto; quello attuale è stato ricostruito "in stile" da [[Barthélemy Formentelli]] nel [[1992]] ispirandosi a uno strumento dell'epoca e utilizzando canne di facciata antiche opportunamente restaurate.
 
Nella cassa di sinistra, coeva all'altra, si trova uno strumento a trasmissione mista meccanica-pneumatica risalente al [[1909]] ed è opera dell'artigiano veronese [[Domenico Farinati]]. Alla fine del [[XVI secolo]], [[Felice Brusasorzi]] dipinse le portelle della cassa con ''Quattro santi vescovi'' all'interno e ''Dormizione di Maria'' all'esterno ed è pure suo il dipinto della balaustra della cantoria, raffigurante ''Storie del Vecchio Testamento''. Lo strumento è stato maldestramente restaurato di B. Formentelli nel 1994; attualmente non è utilizzabile e sono allo studio diversi progetti per il recupero.
 
All'interno della rotonda (detto anche "tornacoro"), nella la cantoria [[marmo]]rea di destra, si trova l'[[organo a canne]] [[Diego Bonato|Bonato]] ''opus 13'', costruito nel [[2007]], ed utilizzato regolarmente per le liturgie e i concerti. A [[sistema di trasmissione (organo)|trasmissione elettronica]], ha due tastiere di 61 note ciascuna ed una [[pedaliera]] di 32. La consolle mobile è di solito posizionata a pavimento di fronte alle canne.
15 698

contributi