Differenze tra le versioni di "Chrysocyon brachyurus"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 anno fa
m
Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª
m (Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª)
Il crisocione è solito cacciare di notte. Prede abituali sono lepri, uccelli e roditori. Il comportamento di caccia del crisocione è caratterizzato da balzi improvvisi (tecnica usata anche dalla volpe).
 
La frutta, come si vede dai molari particolarmente adatti allo scopo, costituisce una componente importante della dieta, in particolare la pianta di pomodoro selvatico (''[[Solanum lycocarpum]]'', anche detta frutto del lupo o "lobeira") senza la quale l'animale soffrirebbe di calcoli renali. Il crisocione contribuisce attraverso i suoi escrementi a disperdere i semi della pianta. Si può dunque parlare di una vera e propria ''simbiosi'', che coinvolge anche alcune specie di formiche (le [[Atta (zoologia)|formiche "tagliafoglie"]]): il crisocione spesso defeca sui nidi di queste formiche, che usano gli escrementi per concimare i funghi coltivati nel loro formicaio, ma scartano i semi ammucchiandoli all'esterno. I semi germogliano così più facilmente e danno vita a nuove piante di lobeira, che spargeranno nuovi frutti e quindi nuovi semi, chiudendo il cerchio.<ref>{{Cita pubblicazione |autore=O. Courtenay |anno=1994 |titolo=Conservation of the Maned Wolf: fruitful relationships in a changing environment |lingua=en |rivista=Canid News |volume=2 |url=http://www.canids.org/PUBLICAT/CNDNEWS2/manedwf2.htm |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20040301171019/http://www.canids.org/PUBLICAT/CNDNEWS2/manedwf2.htm |dataarchivio=1°º marzo 2004 |accesso=22 agosto 2018 }}</ref>
 
== Distribuzione e habitat ==
2 953 159

contributi