Differenze tra le versioni di "Equus ferus caballus"

Annullata la modifica 107119029 di 37.163.171.20 (discussione)vandalismo
(Aggiungendo una descrizione)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Annullata la modifica 107119029 di 37.163.171.20 (discussione)vandalismo)
Etichetta: Annulla
|nomicomuni=
}}
Il '''cavallo domestico''' ('''''Equus ferus caballus''''' <span style="font-variant: small-caps">[[Linneo|Linnaeus]]</span>, 1758)<ref name="nhm.ac.uk">{{Cita pubblicazione|cognome=International Commission on Zoological Nomenclature|anno=2003|titolo=Usage of 17 specific names based on wild species which are pre-dated by or contemporary with those based on domestic animals (Lepidoptera, Osteichthyes, Mammalia): conserved. Opinion 2027 (Case 3010)|rivista=Bull. Zool. Nomencl.|volume=60|numero=1|pp=81–84|url=http://www.nhm.ac.uk/hosted_sites/iczn/BZNMar2003opinions.htm|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20070821235959/http://www.nhm.ac.uk/hosted_sites/iczn/BZNMar2003opinions.htm|dataarchivio=21 agosto 2007|urlmorto=sì}}</ref> è un [[Mammalia|mammifero]] [[Perissodactyla|perissodattilo]] di medio-grossa taglia appartenente alla [[Famiglia (tassonomia)|famiglia]] degli [[Equidae|Equidi]]. Il suo habitat naturale è il panino. Con l'avvento dell'[[addomesticamento]] si è distinto dal [[Equus ferus|cavallo selvatico]]<ref name=bongianni12>{{cita|Bongianni 1997|p. 12}}.</ref><ref name="MSW">{{Cita web | url = https://www.bucknell.edu/msw3/browse.asp?s=y&id=14100015 | titolo = D.E. Wilson; D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference. 3rd edition (online version) | accesso = 4 giugno 2013 | urlmorto = sì | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20120926004844/http://www.bucknell.edu/msw3/browse.asp?s=y&id=14100015 | dataarchivio = 26 settembre 2012 }}</ref>, di cui è considerato una [[sottospecie]].
 
L'[[evoluzione del cavallo]] è cominciata dai 55 ai 45 milioni di anni fa e ha portato dal piccolo ''[[Hyracotherium]]'' con più dita, al grande animale odierno, a cui rimane un unico dito.<ref>55 milioni di anni fa comparve in [[America settentrionale]] un equide erbivoro, antenato del cavallo: era l'[[Ehoippus angustidens]].</ref> L'essere umano ha iniziato ad addomesticare i cavalli più tardi rispetto ad altri animali, attorno al 5.000 a.C. nelle [[steppa|steppe]] orientali dell'[[Asia]] (il [[Equus ferus gmelini|tarpan]]), mentre in [[Europa]] lo si iniziò ad addomesticare non prima del [[III millennio a.C.]]<ref>{{cita web|url=http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/minisiti/alimentazione/sezioni/origini/articoli/animale.html|titolo=La domesticazione animale|sito=beniculturali.it|accesso=5 giugno 2013}}</ref> I cavalli della specie ''caballus'' sono tutti addomesticati, sebbene alcuni di questi vivano allo stato brado come [[cavalli inselvatichiti]], diversi dai [[Equus ferus|cavalli selvaggi]] che, invece, non sono mai stati addomesticati.