Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
Mercury confessò la sua condizione agli amici più intimi nonché ai membri del gruppo nel [[1989]], quando fu sicuro della diagnosi. Alcune testate giornalistiche cominciarono a sospettare che il cantante fosse effettivamente malato, sospetti derivati principalmente dal suo aspetto, dalla decisione di sospendere i tour dei Queen, nonché dalle confessioni di alcuni amanti pubblicate sulle pagine dei [[tabloid]] inglesi del tempo;<ref>{{Cita|Bret, 1996|p. 138.}}</ref> il cantante continuò comunque a dichiarare pubblicamente di essere risultato negativo alle analisi,<ref name=G23/> decidendo però di abbandonare la vita pubblica, rinunciando a organizzare concerti e interrompendo il binomio album-tour già dal 1987.
 
Il 18 febbraio [[1990]] Freddie Mercury fece la sua ultima apparizione televisiva in diretta, in occasione del conferimento del premio per il contributo dei Queen alla musica britannica ai [[BRIT Awards 1990|BRIT Awards]].<ref>{{cita web|https://www.brits.co.uk/history/shows/1990|BRIT Awards 1990|15 ottobre 2019|sito=Brits.co.uk|lingua=en}}</ref> La crescente diffusione di notizie su una possibile malattia di Mercury, amplificate dalla morte per AIDS di Nikolai Grishanovich, uno dei suoi tanti amanti,<ref name=A19 /> portò il gruppo a decidere di diffondere un comunicato stampa ufficiale, nel quale si smentiva ogni illazione sul cantante. Per sfuggire ai [[tabloid]], Mercury si trasferì a [[Montreux]], in [[Svizzera]], nella primavera del [[1991]], dove affittò un’abitazione in riva al lago denominata la ''Duck House''.
 
La sua ultima apparizione in pubblico fu nel video della canzone ''[[These Are the Days of Our Lives]]'', in cui il frontman appare molto dimagrito; il videoclip del brano, tratto dal suo ultimo album con i Queen, ''[[Innuendo]]'', venne tuttavia reso pubblico solo dopo la sua morte, su sua precisa volontà.<ref>La pubblicazione del videoclip avrebbe mostrato gli evidenti segni della malattia sulla sua pelle e sul suo corpo; anche per questo motivo, scelse di girare il video in bianco e nero.</ref> Durante il soggiorno a Montreaux, Mercury continuò a registrare le sole tracce vocali dei vari brani presso i [[Mountain Studios]], nonostante fosse molto debilitato dalla malattia e costretto a riposo per molte ore al giorno; l’ultima canzone che Freddie Mercury registrò fu ''[[Mother Love]]'', il [[22 maggio]] 1991, con il cantante che fu costretto a incidere il brano da seduto per la debolezza causata dalla malattia.<ref>Secondo quanto dichiarato da David Richards nel documentario ''Champions of the world'' Freddie interruppe le registrazioni per riposarsi, affermando che sarebbe ritornato per ultimare la canzone ma non tornò mai più, poiché egli fu costretto a smettere di cantare dai gravi problemi polmonari e invitò gli altri membri dei Queen a effettuare le aggiunte strumentali alle tracce vocali registrate per poterle poi pubblicare in seguito, pertanto la sessione di registrazione si concluse definitivamente nel giugno del 1991.</ref>
128 606

contributi