Differenze tra le versioni di "Costituzione siciliana del 1812"

nessun oggetto della modifica
m
Al giovane rampollo venne accostato un governo esclusivamente siciliano presieduto da un consigliere di Stato anziano (una sorta di primo ministro). L'attribuzione del comando militare, con il titolo di ''capitan generale de' reali eserciti di S. Marina siciliana'', andò allo stesso Bentinck. Obiettivo fondamentale fu la ratifica di una nuova costituzione. L'idea trovò non pochi seguaci e prevalse l'idea che il testo sarebbe stato elaborato dai Bracci, le antiche istituzioni parlamentari di derivazione normanna. A redigerla materialmente fu chiamato dai capi del partito riformista siciliano, i principi di Belmonte [[Giuseppe Ventimiglia]], e di Castelnuovo [[Carlo Cottone]], l'abate [[Paolo Balsamo]], membro del braccio ecclesiastico del parlamento, che ''si adoperò ad eseguire mantenendo, da una parte, a fondamento della costituzione "le antiche leggi ed usanze del paese", e avendo, dall'altra, "per guida" la costituzione d'Inghilterra, "raccomandata dall'esperienza e dal buon successo di secoli", e non quelle francese e spagnola perché "troppo democratiche e perciò tendenti all'anarchia"''. <ref>[http://www.treccani.it/enciclopedia/paolo-balsamo_(Dizionario-Biografico)/ Dizionario biografico Treccani]</ref>.
===La promulgazione===
La costituzione siciliana fu promulgata il 12 luglio 1812 sul modello inglese<ref>Si veda, ad esempio: [https://books.google.it/books?id=93VGAwAAQBAJ&pg=PA82&dq=sicilia+costituzione+1812+modello+inglese&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj6yeau4s3cAhUOKVAKHXH1BAUQ6AEISTAH#v=onepage&q=sicilia%20costituzione%201812%20modello%20inglese&f=false] [https://books.google.it/books?id=Nt9LDwAAQBAJ&pg=PA40&dq=sicilia+costituzione+1812+modello+inglese&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj6yeau4s3cAhUOKVAKHXH1BAUQ6AEIPzAF#v=onepage&q=sicilia%20costituzione%201812%20modello%20inglese&f=false] [https://books.google.it/books?id=NK7S_I87l1MC&pg=PA15&dq=sicilia+costituzione+1812+modello+inglese&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj6yeau4s3cAhUOKVAKHXH1BAUQ6AEIOjAE#v=onepage&q=sicilia%20costituzione%201812%20modello%20inglese&f=false] [https://books.google.it/books?id=b9fdSHEaK6gC&pg=PA63&dq=sicilia+costituzione+1812+modello+inglese&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj6yeau4s3cAhUOKVAKHXH1BAUQ6AEILTAB#v=onepage&q=sicilia%20costituzione%201812%20modello%20inglese&f=false] [http://storiacostituzionale.altervista.org/alterpages/files/LACOSTITUZIONESICILIANADEL1812.pdf].</ref>, adattato alle esigenze locali. Le dodici basi o principi generali, dopo la loro approvazione da parte del parlamento, furono sottoposte al re, che, pur molto lontano dall'entusiasmarsene, fu costretto ad accettarle.
 
La costituzione venne approvata dal parlamento e promulgata dal reggente [[Francesco I delle Due Sicilie|Francesco]]. Appena poté, tuttavia, il re evitò di applicarla. Tornato a [[Napoli]] nel 1815 dopo la caduta di [[Gioacchino Murat]], non convocò più il [[Parlamento siciliano]] e così, anche senza formale abrogazione, la costituzione siciliana cadde disapplicata, avendo soppresso nel dicembre 1816 il Regno di Sicilia.
 
== L'impianto della costituzione ==
Il testo del 1812 si poteva suddividere in tre sezioni, composte da un totale di più di cinquecento articoli: la prima consisteva nelle “Basi” fondamentali della Costituzione, la seconda in numerosi “Capi” sul potere legislativo, il potere esecutivo e il potere giudiziario, e la terza in una serie di decreti riguardanti altri campi più specifici.<ref>[https://books.google.it/books?id=93VGAwAAQBAJ&pg=PA82&dq=sicilia+costituzione+1812+modello+inglese&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj6yeau4s3cAhUOKVAKHXH1BAUQ6AEISTAH#v=onepage&q=sicilia Gian Savino Pene Vidari,''Storia del diritto: Età contemporanea'', Giappichelli, Torino, pagina 82]</ref>.
<ref>[https://books.google.it/books?id=b9fdSHEaK6gC&pg=PA63&dq=sicilia+costituzione+1812+modello+inglese&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj6yeau4s3cAhUOKVAKHXH1BAUQ6AEILTAB#v=onepage&q=sicilia%20costituzione%201812%20modello%20inglese&f=false] </ref>.
 
=== La figura del sovrano ===
96 426

contributi