Differenze tra le versioni di "Nazionale di calcio delle Fær Øer"

nessun oggetto della modifica
(Correggo link)
|Confederazione=[[UEFA]]|Stadio=[[Tórsvøllur]]<br /><small>({{formatnum:5100}} posti)</small>
}}
La '''nazionale di calcio delle Fær Øer''' ([[lingua faroese|faroese]]: ''Føroyska fótbóltsmanslandsliðið'') è la rappresentativa [[Calcio (sport)|calcistica]] nazionale dell'arcipelago delle [[Fær Øer]] ed è posta sotto l'egida della [[Federazione calcistica delle Fær Øer|FSF]], la federazione calcistica faroese. A causa della modesta popolazione delle isole, può contare perlopiù su giocatori di club di livello semiprofessionistico.
 
Malgrado la squadra sia attiva dal 1930, la locale federcalcio si è affiliata agli organismi calcistici internazionali solo in tempi più recenti: dal 1988 alla [[FIFA]] e dal 1990 alla [[UEFA]]. La nazionale non è mai riuscita a qualificarsi alla fase finale di un [[Campionato europeo di calcio|campionato europeo]] o di un [[Campionato mondiale di calcio|campionato mondiale]].
 
A causa della modesta popolazione ed estensione territoriale delle isole, del conseguente ridotto bacino da cui attingere giocatori e del livello piuttosto basso del [[Campionato faroese di calcio|proprio campionato interno]], la nazionale faroese conta perlopiù su giocatori militanti in club dilettantistici o semiprofessionistici, molti dei quali svolgono altre professioni nella vita quotidiana: i pochi professionisti militano in squadre estere, perlopiù di area [[Scandinavia|scandinava]]. La nazionale, pur avendo mostrato negli anni una apprezzabile crescita di livello<ref>[https://metropolitanmagazine.it/isole-faer-oer-mitologia-cultura-norrena-calcio-campionato-nazionale/ Isole Fær Øer: calcio e mitologia per cominciare l’ascesa] - ''metropolitanmagazine.it'', 17 ott 2019</ref>, non è quindi mai riuscita a qualificarsi alla fase finale di un [[Campionato europeo di calcio|campionato europeo]] o di un [[Campionato mondiale di calcio|campionato mondiale]].
 
Nella [[classifica mondiale della FIFA]] il miglior posizionamento delle Fær Øer è il 74º posto raggiunto nel luglio 2015 e nell'ottobre 2016, mentre il peggior posizionamento è il 198º posto raggiunto nel settembre 2008. Occupa attualmente il 110º posto della graduatoria<ref name="ranking"/>.
 
== Storia ==
La rappresentativa delle [[Fær Øer]] disputò la propria prima partita il 9 giugno [[1930]] contro le [[Selezione di calcio delle Isole Shetland|Isole Shetland]], con lo status di selezione regionale (al tempo le Isole Færøerisole erano una provincia della Danimarca): l'incontro terminò con una sconfitta per 1-5. Dal [[1948]], anno in cui le isole divennero territorio autonomo (pur sempre sotto la giurisdizione danese), la squadra giocaha comeacquisito nazionalea dellepieno Færøertitolo lo status di selezione nazionale. Fino al [[1988]], tuttavia, ha giocato solo [[amichevole|amichevoli]] non ufficiali contropraticamente con sole squadre di paesi circostanti: le già citate [[Selezione di calcio delle Isole Shetland|Shetland]], l'[[Nazionale di calcio dell'Islanda|Islanda]], le [[Selezione di calcio delle Isole Orcadi|Orcadi]], la [[Selezione di calcio della Groenlandia|Groenlandia]] e la [[Nazionale Under-21 di calcio della Danimarca|Danimarca Under-21]]<ref name=":0">{{Cita web|url=http://www.rsssf.com/tablesf/far-intres.html|titolo=Faroe Islands – List of International Matches. RSSSF.|accesso=29 novembre 2016}}</ref>.
[[File:FIFA WC-qualification 2014 - Austria vs Faroe Islands 2013-03-22 (01).jpg|sinistra|thumb|upright=1.2|La nazionale delle Fær Øer scesa in campo contro l'{{NazNB|CA|AUT}} il 22 marzo 2013]]
La Federazione calcistica faroese (''Fótbóltssamband Føroya'', siglato FSF), fondata nel [[1979]], ottenne l'affiliazione alla [[Fédération Internationale de Football Association|FIFA]] il 2 luglio [[1988]] e alla [[Union of European Football Associations|UEFA]] il 18 aprile [[1990]]<ref>{{Cita web|url=http://www.uefa.com/memberassociations/association=FRO/profile/index.html|titolo="Faroe Islands at UEFA.com". UEFA.|accesso=29 novembre 2016}}</ref>. Il 24 agosto 1988 la nazionale faroese giocò la prima partita ufficiale contro l'Islanda; l'incontro terminò con una sconfitta per 0-1. Il 14 aprile [[1990]] ottenne la prima vittoria in una partita ufficiale, battendo in un'amichevole contro il {{NazNB|CA|CAN}} (per 1-0). Nel [[1989]] e nel [[1991]] partecipò alle prime due edizioni degli [[Island Games]], vincendole entrambe.
 
EsordìL'esordio innelle competizioni ufficiali avvenne il 12 settembre 1990 con una vittoria contro l'[[Nazionale di calcio dell'Austria|Austria]] nelle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 1992|qualificazioni al campionato europeo del 1992]]. La partita fu, giocata nel campo neutro di [[Landskrona]], in [[Svezia]], a causa della mancanza di campi in erba regolamentari nelle Isole Færøer., Nonostantevide la nazionalesquadra faroese fossedell'arcipelago, composta esclusivamente da calciatori dilettanti, essa si imposeimporsi contro ogni pronostico per 1-0 grazie al gol di [[Torkil Nielsen]], oltre che alle parate del portiere [[Jens Martin Knudsen]]<ref>{{Cita web|url=http://www.fsf.fo/Default.aspx?ID=93&Action=1&NewsId=15&M=NewsV2&PID=146|titolo="Føroyar – Eysturríki 1–0" (in Faroese). FSF.|accesso=14 settembre 2013|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20131023104209/http://www.fsf.fo/Default.aspx?ID=93&Action=1&NewsId=15&M=NewsV2&PID=146|dataarchivio=23 ottobre 2013|urlmorto=sì}}</ref>.
 
L'introduzione dei primi campi in erba regolamentari e i primi contratti professionistici sottoscritti da giocatori faroesi con squadre estere (soprattutto [[Danimarca|danesi]], [[Islanda|islandesi]] e [[Norvegia|norvegesi]]) hanno contribuito ad innalzare il livello della nazionale nel corso degli anni. Nel [[1991]] la squadra ottenne un pareggio in amichevole contro l'[[Nazionale di calcio dell'Irlanda del Nord|Irlanda del Nord]] per 1-1. Nel [[1995]] sconfisse per due volte [[Nazionale di calcio di San Marino|San Marino]] nelle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 1996|qualificazioni al campionato europeo del 1996]] (3-0 e 3-1); nel [[1997]] sconfisse [[Nazionale di calcio di Malta|Malta]] per 2-1 sia all'andata che al ritorno nelle [[Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 1998|qualificazioni al campionato mondiale del 1998]] e vinse in amichevole contro l'[[Nazionale di calcio dell'Estonia|Estonia]] per 2-0 in trasferta. In questi anni sedeva in panchina l'ex [[Pallone d'oro]] [[Allan Simonsen]].
 
Nelle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2000|qualificazioni al campionato europeo del 2000]] conseguì tre pareggi contro [[Nazionale di calcio della Lituania|Lituania]], [[Nazionale di calcio della Scozia|Scozia]] e [[Nazionale di calcio della Bosnia ed Erzegovina|Bosnia ed Erzegovina]]. Nel [[2000]] sconfisse il [[Nazionale di calcio del Liechtenstein|Liechtenstein]] per 1-0 in amichevole. Nel [[2001]] sconfisse il [[Nazionale di calcio del Lussemburgo|Lussemburgo]] per due volte (2-0 e 1-0) in due gare delle [[Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2002|eliminatorie del campionato mondiale del 2002]], nel corso delle quali riuscì anche a pareggiare contro la [[Nazionale di calcio della Slovenia|Slovenia]] in casa (2-2), per poi chiudere il girone con 7 punti, davanti al Lussemburgo<ref>{{Cita web|url=http://www.fsf.fo/Default.aspx?ID=1079|titolo=National coaches, in fsf.fo.|accesso=29 novembre 2016|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20170904012701/http://www.fsf.fo/Default.aspx?ID=1079|dataarchivio=4 settembre 2017|urlmorto=sì}}</ref>. Nello stesso anno ottenne un importante pareggio (0-0) sul campo della [[Nazionale di calcio della Svezia|Svezia]] in amichevole. Nel [[2002]] sconfisse il Liechtenstein per 3-1 e 1-0 in due partite amichevoli e pareggiò per 2-2 contro la Scozia nelle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2004|qualificazioni al Campionato europeo del 2004]]. Nel [[2004]] sconfisse in amichevole Malta (3-2), Lussemburgo (4-2) e [[Nazionale di calcio del Kazakistan|Kazakistan]] (2-1 e 3-2), e pareggiò 2-2 contro [[Nazionale di calcio di Cipro|Cipro]] nelle [[Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2006|qualificazioni al Campionato mondiale del 2006]].
 
[[File:Faroe Islands vs Italy 0-1 on 2 September 2011.jpg|sinistra|miniatura|Un istante di gioco della partita Fær Øer-Italia del 2 settembre 2011]]
Furono importanti anche i risultati ottenuti nel [[2007]], nel corso delle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2008|qualificazioni al campionato europeo del 2008]], contro l'{{NazNB|CA|ITA}} campione del mondo in carica: il 2 giugno, nella partita giocata a [[Tórshavn]], la squadra faroese fu sconfitta per 2-1, segnando nel finale di gara con [[Rógvi Jacobsen]] e sfiorando anche il pareggio poco dopo. Anche nella gara di ritorno, giocata a [[Modena]] il 21 novembre, finita 3-1 per gli azzurri, Jacobsen riuscì a segnare il gol della bandiera con un preciso colpo di testa nell'angolino sinistro della porta difesa da [[Marco Amelia]]<ref name=":0" />. Durante le [[Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2010|qualificazioni al campionato mondiale del 2010]], l'11 ottobre [[2008]], la nazionale faroese pareggiò 1-1 contro l'Austria, dopo essere passata in vantaggio con un gol di [[Bogi Løkin]], il cui padre aveva giocato la partita vinta 18 anni prima in occasione dell'esordio delle Færøer nelle competizioni ufficiali, mentre il 9 settembre [[2009]] la nazionale faroese sconfisse la Lituania per 2-1<ref>{{Cita web|url=http://www.espnfc.com/report?id=236532&cc=5739|titolo="Eight years of hurt ends". ESPN. 2009-09-09|accesso=17 novembre 2009}}</ref>. Nel corso del girone cedette per una sola rete (0-1) alla [[Nazionale di calcio della Francia|Francia]].
 
[[File:Faroe Islands vs Greece 2-1.JPG|miniatura|Fær Øer-Grecia 2-1 del 15 giugno 2015 al [[Tórsvøllur]]|213x213px]]
L'8 novembre 2011 il ruolo di c.t.commissario tecnico fu affidato al danese [[Lars Olsen]], laureatosi campione d'Europa con la nazionale danese nel 1992 e divenuto così il terzo tecnico danese a sedere sulla panchina della nazionale dell'arcipelago. Nelle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2012|qualificazioni al campionato europeo del 2012]] la nazionale pareggiò per 1-1 contro l'Irlanda del Nord con un gol di [[Christian Holst]] e batté per 2-0 l'Estonia grazie alle reti di [[Fróði Benjaminsen]] e [[Arnbjørn Hansen]]. Il 1º marzo [[2014]] sconfisse per 4-1 [[Nazionale di calcio di Gibilterra|Gibilterra]] in amichevole, realizzando per la prima volta quattro reti in un solo match. Il 14 novembre 2014, nel girone di [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2016|qualificazione al campionato europeo del 2016]], ottenne una prestigiosa vittoria per 1-0 allo [[Stadio Geōrgios Karaiskakīs|Stadio Karaiskakis]] del [[Il Pireo|Pireo]] contro la [[Nazionale di calcio della Grecia|Grecia]] allenata da [[Claudio Ranieri]], che precedeva la nazionale faroese di 169 posizioni nel ranking FIFA<ref>{{Cita web|url=https://www.theguardian.com/football/2014/nov/19/the-knowledge-faroe-islands-biggest-shock-ever|titolo="Is the Faroe Islands' win over Greece the biggest shock of all time?". The Guardian. 14 November 2014|accesso=28 novembre 2016}}</ref>. La Nazionale del [[commissario tecnico]] Olsen si ripeté nella partita di ritorno del 13 giugno [[2015]], in cui sconfisse nuovamente la Grecia per 2-1<ref>{{Cita web|url=https://www.theguardian.com/football/2015/jun/14/faroes-humiliate-greece-double-euro-2016-qualifying|titolo=Faroe Islands 2–1 Greece {{!}} Euro 2016 qualifying Group F match report {{!}} Football {{!}} The Guardian|accesso=29 novembre 2016}}</ref>. Il 29 marzo [[2016]] sconfisse per 3-2 il Liechtenstein in amichevole a [[Marbella]], in [[Spagna]]. Nel settembre 2016, all'esordio nelle [[Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018|qualificazioni al campionato mondiale del 2018]], pareggiò all'esordio contro l'[[Nazionale di calcio dell'Ungheria|Ungheria]] per 0-0 e un mese dopo vinse la seconda partita del girone per 2-0 a [[Riga]] contro la [[Nazionale di calcio della Lettonia|Lettonia]], con le reti di [[Sonni Nattestad]] e [[Jóan Edmundsson]], ritrovandosi così, dopo due giornate, al secondo posto nel proprio raggruppamento, davanti al [[Nazionale di calcio del Portogallo|Portogallo]] campione d'Europa<ref>{{Cita web|url=https://www.bbc.co.uk/sport/football/37591202|titolo=Latvia v Faroe Islands – BBC Sport|accesso=28 novembre 2016}}</ref>. Il 3 settembre 2017 le Fær Øer sconfissero {{NazNB|CA|AND}} per 1-0, salendo a 7 punti in classifica, record per la nazionale faroese in un girone di qualificazione all'europeo. Nella [[UEFA Nations League 2018-2019]] terminò il girone di Lega D in terza posizione con 5 punti.
 
Nelle [[Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020|qualificazioni al campionato europeo del 2020]] non andò oltre il penultimo posto con 3 punti, con una vittoria e nove sconfitte in dieci partite. Il 18 novembre 2019, in occasione della sconfitta per 3-0 sul campo della Svezia, si congedarono dalla nazionale faroese il tecnico Lars Olsen e il capitano [[Atli Gregersen]], ritiratosi dal calcio internazionale dopo 59 presenze con la rappresentativa delle Fær Øer.
== Stadio ==
[[File:Tórsvøllur 2015 view towards South and East.JPG|miniatura|Il Tórsvøllur|213x213px]]
Tra il [[1999]] e il [[2011]] la nazionale faroese ha giocato le proprie partite casalinghe in due diversi stadi, il [[Tórsvøllur]], situato a [[Tórshavn]], e lo Svangaskarð, a [[Toftir]]. L'ultima partita disputata dalle Færøer allo Svangaskarð fu la partita di qualificazione al campionato europeo del 2012 giocata il 7 giugno 2011 contro l'Estonia, che si concluse con una vittoria per 2-0<ref>{{Cita web|url=http://www.uefa.com/uefaeuro/season=2012/matches/round=15171/match=2002195/postmatch/report/|titolo=UEFA EURO 2012 – History – Faroe Islands-Estonia – UEFA.com|accesso=28 novembre 2016}}</ref>. Da allora la nazionale disputa tutte le partite casalinghe al [[Tórsvøllur]], che dal 2010 è stato oggetto di importanti lavori di completaampliamento e rinnovazioneammodernamento, i quali lo hanno trasformato in un impianto multifunzionale, peratto concertiad eospitare sporteventi insportivi generaled'ogni tipo e anche concerti: sono stati introdotti nuovi e più potenti riflettori, sono stati installati 6 000 nuovi posti a sedere e nuove coperture ed è stato installato un nuovo manto di erba artificiale. Grazie a questi interventi lo stadio soddisfa tuttii glipiù elevati standard strutturali UEFA e FIFA.
 
== Commissari tecnici ==
57 243

contributi