Differenze tra le versioni di "Utente:Pat O'Brien/Sandbox4"

Si pensa che [[Tillie the Toiler (fumetto)#Personaggi e storia|Tillie e Mac]], personaggi della striscia a fumetti ''Tillie the Toiler'', siano state le prime star delle bibbie di Tijuana, insieme a [[Arcibaldo e Petronilla#Trama|Jiggs e Maggie]] (in Italia noti come Arcibaldo e Petronilla) della popolare striscia a fumetti giornalistica ''Bringing Up Father''. L'esempio di Tillie fu presto seguito da [[Winnie Winkle]], [[Dumb Dora]], [[Dixie Dugan]], [[Fritzi Ritz]], [[Ella Cinders]] e altri personaggi familiari dei fumetti pubblicati dello stesso stampo. Braccio di Ferro (Popeye) e Blondie erano i personaggi dei fumetti più popolari che apparivano nelle bibbie di Tijuana negli [[anni '30]], a giudicare dal numero delle loro apparizioni. Le prime bibbie sulle celebrità erano basate su scandali sessuali reali pubblicati nei giornali scandalistici dell'epoca, come il caso [[Peaches Browning|Peaches e "Daddy" Browning]] che fece notizia nel 1926 (la vita coniugale legale di un cinquantenne e una quindicenne finita in abbandono e divorzio da parte di lei per presunto adulterio). Dieci anni dopo, un'intera serie di bibbie disegnate da un artista sconosciuto satirizzò oscenamente il rapporto tra [[Wallis Simpson]] e l'allora sovrano britannico [[Edoardo VIII del Regno Unito|Edoardo VIII]], noti per la loro storia sentimentale che portò alla tanto chiacchierata abdicazione al trono del re per via di contrasti con la famiglia reale sulle origini non aristocratiche, da pluridivorziata e sospetta arrampicatrice sociale della Wallis. Il personaggio basato sulle celebrità di gran lunga più popolare era Mae West, ma praticamente tutte le principali star di [[Hollywood]] dell'epoca erano presenti nelle bibbie di Tijuana, in modo osceno e diffamatorio.
 
Un popolare personaggio dei fumetti come Tillie o Blondie potrebbe apparire in ben 40 di questi eight-pagespagers disegnato da dieci artisti differenti. Un'intera serie di dieci bibbie disegnate da [[Bibbia di Tijuana#Artisti|Mr. Prolific]] era basata su famosi gangster; [[Jack Diamond|"Legs" Diamond]], [[Al Capone]] e [[George R. Kelly|"Machine Gun" Kelly]] erano presenti, mentre l'artista che lavorava con lo pseudonimo di "[[Bibbia di Tijuana#Artisti|Elmer Zilch]]" ha disegnato una serie di otto fumetti su pugili famosi come [[Jack Dempsey]]. Un'altra serie di dieci bibbie disegnate da Prolific comprendeva stelle della radio, tra cui [[Joe Penner]] e [[Kate Smith]]. [[Bibbia di Tijuana#Artisti|Blackjack]] ha disegnato una serie di dieci fumetti usando i personaggi del [[film Disney]] ''[[Biancaneve e i sette nani (film 1937)|Biancaneve e i sette nani]]'', con ciascuno dei [[sette nani]] protagonista del suo fumetto pornografico a lui intitolato.
 
Il formato delle dieci serie di volumetti era dettato dai limiti dell'attrezzatura di stampa utilizzata per stampare le bibbie, il che rendeva conveniente stampare una serie di dieci titoli alla volta, affiancati su un grande foglio che veniva poi tagliato a strisce, fascicolate, piegate e pinzate. In genere, ogni due mesi veniva pubblicato un nuovo set di dieci volumetti, tutti disegnati dallo stesso artista, con dieci personaggi dei cartoni animati o celebrità. Per diversi mesi nel 1935, Elmer Zilch e i suoi editori sperimentarono un formato di dieci pagine, pubblicato con copertine bicolore in quattro serie di otto, più una serie di dieci (la serie "Salesman"<ref name=salesman>[https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/1/11/Rubber_salesman_ornate_design.jpg ''The Rubber Salesman'' (circa 1935), disegnato dalla mano "Elmer Zilch", che mostra il disegno "Ornate Border".]</ref>) nel formato di otto pagine. Ogni pannello di queste serie era circondato da un intricato bordo arabescato inciso, forse inteso come una sorta di dispositivo anticontraffazione poiché era difficile da riprodurre, e le serie divennero note ai collezionisti come le serie "Ornate Borders" ("dai bordi ornati")<ref name=salesman/>. Solo 42 bibbie sono note ai collezionisti per essere state pubblicate in questo stile e la maggior parte di esse fu presto ristampata in versioni troncate di otto pagine. Spesso le due pagine aggiunte erano semplicemente dei pannelli riempitivi disegnati da Zilch.
Oltre ai personaggi dei fumetti e alle celebrità, molte bibbie presentavano personaggi di supporto senza nome come tassisti, vigili del fuoco, venditori ambulanti (e figlie di contadini), uomini del ghiaccio, cameriere e simili. Pochissimi personaggi originali ricorrenti furono creati espressamente per le bibbie; "[[Fuller Brush Company|The Fuller Brush Man]]" di Mr. Prolific era uno di questi, in cui un venditore porta a porta di nome Ted ha partecipato in una serie di dieci avventure a episodi di otto pagine. Per molti collezionisti, questa serie era l'epitome del genere sulle bibbie di Tijuana<ref>[https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/8c/Tjbfullerbrush1.jpg Il primo eight-page della serie de ''The Adventures of a Fuller Brush Man'', pubblicato circa nel 1936.]</ref>.
 
Durante le indagini del racket del Senato degli [[anni '50]], a un uomo d'affari di [[New York]] di nome Abe Rubin fu chiesto se ci fosse del vero nella voce ascoltata da un luogotenente della polizia di [[Chicago]] che una volta era stato il tipografo e il distributore originale della serie "The Fuller Brush Man". Le storie di "The Fuller Brush Man" creavano un debole tentativo di continuity (ad esempio, "La settimana successiva sono stato mandato a [[Tallahassee]]" o alcune parole simili all'inizio di ogni volumetto), ma ogni storia di otto vignette era a sé stante. Le uniche vere storie seriali raccontate nel formato di otto pagineeight-pagers erano tre racconti di Blackjack, con personaggi originali chiamati Fifi, Maizie e Tessie, in racconti in cui ciascuno si concludeva con un "To be continued" e che si estendevano attraverso tre o quattro volumetti ciascuno prima di concludersi definitivamente<ref>[http://www.tijuanabible.org/articles/blackjackswaywardgirls.html "Blackjack's Wayward Girls: A Guide to the Fifi/Mazie/Tessie Tijuana Bibles"] ''tijuanabible.org''. Recuperato il 27 marzo 2017.</ref>.
 
== Storia ==