Differenze tra le versioni di "Utente:Luigi.tuby/Sandbox/2"

svuoto
(rimosso logo)
Etichetta: Annullato
(svuoto)
Etichette: Svuotamento Ripristino manuale
 
{{S|aziende italiane}}
{{Azienda
|nome= Merlo S.p.a. <br>Industria metalmeccanica
|logo =
|tipo= Società per Azioni
|gruppo= Merlo Group
|data_fondazione = 1964
|luogo_fondazione= [[Cuneo]], [[Italia]]
|fondatori=Amilcare e Natalina Merlo
|data_chiusura =
|nazione = ITA
|sede= {{Bandiera|ITA}} San Defendente di [[Cervasca]] ([[Cuneo]])
|filiali=[[Francia]], [[Spagna]], [[Germania]], [[Regno Unito]], [[Australia]], [[Polonia]]
|slogan=
|persone_chiave=
|industria= [[Carrello elevatore|Carrelli telescopici]], [[Betoniera|Betoniere autocaricanti]], [[Piattaforma di lavoro aerea|Piattaforme semoventi]]
|prodotti=
|fatturato= 398 milioni di Euro<ref name="repubblica">{{cita web|url=http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2014/01/13/news/merlo_il_braccio_telescopico_solleva_gli_utili-75776118|titolo=Merlo, il braccio telescopico solleva gli utili|autore=Christian Benna|editore=repubblica.it|data=13 gennaio 2014|accesso=17 gennaio 2014}}</ref>
|anno_fatturato= 2012
|dipendenti=1200<ref name="repubblica"></ref>
|anno_dipendenti=2013
|sito= www.merlo.com
}}
<br>
La '''Merlo Spa''' è un'industria metalmeccanica italiana specializzata nella produzione di [[carrello elevatore|carrelli elevatori]] a braccio telescopico, sia fissi che a torretta rotante, di [[Betoniera|betoniere auto-caricanti]], trasportatori cingolati e [[Piattaforma di lavoro aerea|piattaforme semoventi]], con sede a San Defendente di [[Cervasca]] ([[Cuneo]]).<br><br>
 
==Azienda==
{{Tripla immagine|left||120||136||138|Presso la [[Base Concordia]] in [[Antartide]]|Recupero in [[Formula 1]] nel [[Gran Premio d'Italia]] 2011|Merlo dell'[[Armée de terre]] settore logistica|Left alt text|Center alt text|Right alt text}}
 
Tra i leader internazionali del settore, al 2013 l'azienda può contare su 5 filiali in [[Europa]] e 2 in [[Australia]], oltre 600 punti vendita nel mondo e la presenza in 60 mercati nazionali<ref name="repubblica"></ref>.
 
Nel 1987 ha fornito sollevatori telescopici per le basi di ricerca ENEA [[Concordia (Antartide)|Dome Concordia]] e [[Stazione Mario Zucchelli|Stazione Mario Zucchelli]]<ref>{{cita web|http://www.macchineagricolenews.it/2013/04/24/merlo-arriva-fino-al-polo|titolo=Merlo arriva fino al Polo|autore=Redazione|editore=macchineagricolenews.it|data=24 aprile 2013|accesso=17 gennaio 2014}}</ref> in [[Antartide|Antartide]], mentre nel 2013 per la stazione di ricerca della Nuova Zelanda [[Base Scott|Base Scott]]<ref>{{cita web|http://www.agricolturanews.it/consegna-polare-per-merlo|titolo=Consegna “polare” per Merlo|autore=Oxana Șelari|editore=agricolturanews.it|data=24 aprile 2013|accesso=17 gennaio 2014}}</ref> sempre in [[Antartide|Antartide]].
 
Sono stati utilizzati i mezzi Merlo per il recupero di vetture incidentate e/o bloccate in pista durante diversi [[Gran Premio di Formula 1]] ([[Gran Premio d'Italia]] dal 1999, [[Gran Premio del Belgio]], [[Gran Premio di Abu Dhabi]], [[Gran Premio di San Marino]], [[Gran Premio d'Austria]], [[Gran Premio del Canada]], [[Gran Premio di Francia]])<ref>{{cita web|http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/02/07/il-re-dei-sollevatori-telescopici.html|titolo=Il re dei sollevatori telescopici
|autore=Martino Villosio|editore=repubblica.it|data=7 febbraio 2012|accesso=17 gennaio 2014}}</ref>.<br>
 
Merlo Spa ha prodotto e produce tuttora sollevatori telescopici per l'[[Esercito Italiano|Esercito Italiano]] e per altri eserciti nel mondo ([[Australian Army|Australian Army]], [[Armée de terre|Armée de terre]], [[Svenska Flygvapnet|Svenska Flygvapnet]]).<br>
 
==Storia==
 
La società è stata costituita nel [[1964]] dai fratelli Amilcare e Natalina Merlo ed ha mosso i primi passi nel settore delle costruzioni e dell'industria, successivamente i suoi mezzi hanno trovato applicazione<br> anche nel comparto agricolo (60% dell'attuale fatturato)<ref name="repubblica"></ref>
 
Diverse sono state le innovazioni tecnologiche apportate al settore dei sollevatori telescopici a livello mondiale<ref>{{cita web|http://www.agricoltura24.com/amilcare-merlo-imprenditore-dell-anno|titolo=Amilcare Merlo Imprenditore dell'anno|autore=Redazione|editore=agricoltura24.com|data=26 novembre 2012|accesso=17 gennaio 2014}}</ref>, di seguito una breve cronistoria<ref>Angelo Scorza, [http://www.ship2shore.it/_modules/download/download/documenti_protetti/ita/33%202011/merlo.pdf?type=articolo&id=8516| Merlo solleva più in alto l’asticella] ship2shore.it, 5 settembre 2011</ref><ref>{{cita web|http://www.merlo.com/home/voci-menu-merlo-merlo-menu-items/la-nostra-storia/|titolo=La nostra storia, innovatori da 50 anni|autore=|editore=merlo.com|data=|accesso=17 gennaio 2014}}</ref>:
 
[[1981]] l'azienda ha iniziato la propria produzione di sollevatori telescopici.<br>
 
[[1987]] viene presentato il modello ''Panoramic'', telescopico con visibilità totale a 360°, grazie al motore laterale parallelo al braccio (fissato sul telaio posteriormente) e opposto alla cabina<!--<ref name="UIBM">{{cita web|http://www.uibm.gov.it|titolo=UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi|autore=|editore=|data=|accesso=}}</ref>-->.<br>
 
[[1991]] nascono i sollevatori con torretta girevole ''Roto'', caratterizzati dalla possibilità di raggiungere ogni posizione su 360° senza senza necessità di riposizionamento della macchina.<br>
 
[[1996]] la gamma viene ampliata con mezzi dedicati al settore agricolo, i ''Turbofarmer'', sollevatori telescopici con omologazione da [[Trattore agricolo|trattrice agricola]].<br>
 
[[2000]] inizia la produzione dei ''Multifarmer'', trattori agricoli (con [[Presa di potenza|PTO]] e [[Attacco a tre punti|attacco a tre punti]]) con braccio telescopico<ref>Andrea Bedosti, [http://www.georgofili.net/schedadigitale.asp?idv=3109| Il trattore Pavesi P4: 100 anni ma non li dimostra] georgofili.net, 2 giugno 2011</ref>.<br>
 
[[2010]] viene presentato il modello ''Hybrid'', il primo sollevatore telescopico ''ibrido'' a propulsione elettrica, migliorato e definitivamente proposto nel [[2013]].<ref>{{cita web|http://agronotizie.imagelinenetwork.com/agrimeccanica/2013/10/16/merlo-407-ibrido-medaglia-d-oro-per-l-innovazione-agricola|titolo=Merlo 40.7 Ibrido, medaglia d'oro per l'innovazione agricola|autore=Michela Lugli|editore=agronotizie.imagelinenetwork.com|data=16 ottobre 2013|accesso=17 gennaio 2014}}</ref><br><br>
 
== Galleria immagini ==
<gallery></gallery>
 
== Note ==
<references />
 
== Collegamenti esterni ==
* [http://www.merlo.com/ Sito Merlo Spa]
 
{{Portale|Aziende|Cuneo}}
<!--
[[Categoria:Aziende della provincia di Cuneo]]
[[Categoria:Aziende italiane]] -->