Differenze tra le versioni di "Palazzo Petrignani"

template, immagini, link, categoria
(incipit, interprogetto, portale, fix vari)
(template, immagini, link, categoria)
{{Edificio civile
|nome edificio =
|immagine = Palazzo Petrignani - Amelia 1.jpg
[[File:Palazzo|didascalia Petrignani - Amelia 1.jpg|miniatura|Amelia,= Palazzo Petrignani, prospetto su piazza G. Marconi]]
|paese = ITA
|divamm1 = [[Umbria]]
|città = Amelia
|cittàlink = Amelia (Italia)
|indirizzo =
|latitudine =
|longitudine =
|coord titolo =
|stato = <!-- di default è "in uso" -->
|periodo costruzione =
|inaugurazione =
|demolito =
|distrutto =
|ricostruito =
|stile =
|uso =
|altezza =
|altezza antenna/guglia =
|altezza tetto =
|altezza ultimo piano =
|piani =
|area calpestabile =
|ascensori =
|costo =
|architetto =
|ingegnere =
|appaltatore =
|costruttore =
|proprietario =
|committente =
}}
'''Palazzo Petrignani''' è un edificio di [[Amelia (Italia)|Amelia]], in [[provincia di Terni]].
 
 
== Architettura ==
[[File:Palazzo Petrignani amelia.JPG|thumb|left|Facciata principale]]
Il palazzo ha un’imponente facciata costruita in muratura in laterizi a cortina ed è articolata su quattro livelli orizzontali suddivisi in cinque finestre verticali di varia grandezza. La facciata è improntata alla cultura sangallesca, diffusa in tutta l’area umbro-laziale. In particolare, il piano nobile e quello superiore appaiono strettamente legati al palazzo orvietano di Tiberio Crispo, i cui registri superiori sono stati attribuiti a [[Ippolito Scalza]] (1582 circa). Al centro della facciata si erge il grande portone, con un imbotto lavorato in travertino, dove era collocato lo stemma di Bartolomeo Petrignani, rimosso nei primi del 1900. Questo è un’aggiunta successiva alla definizione del primo ordine della facciata, come indica non solo la vistosa ricucitura del paramento in laterizio, ma anche la mancata corrispondenza con la fascia marcadavanzale in travertino e con le finestre di mezzanino. Il disegno generale appare distante da ogni altro portale di Mascarino, costruito o solo progettato, come quello del palazzetto Spada, del palazzo del Commendatore di Santo Spirito, di palazzo Ginnasi e della vigna dei Mattei, tutti episodi romani. <ref> Ricci Maurizio, Mascariniana. Studi e ricerche sulla vita e le opere di Ottavio Mascarino, Campisano editori, 2016. </ref>
[[File:Palazzo Petrignani - Amelia 1.jpg|miniatura|Amelia, Palazzo Petrignani, prospetto su piazza G. Marconi]]
 
== Affreschi ==
 
== Sala dello Zodiaco ==
[[File:Palazzo Petrignani, Amelia (Italy).JPG|miniatura| Amelia, Palazzo Petrignani, Affreschi nella Sala dello Zodiaco]]
La Sala dello Zodiaco, ora divenuta Sala di rappresentanza, è la più grande e importante del Palazzo Petrignani. Al centro della volta, circondata da una cornice di stucco e impreziosito da una ghirlanda di fiori e frutti si trova il dipinto dell’incontro tra Attila e il Papa Leone I Magno. L’affresco ricorda il celebre episodio avvenuto nel 452 d.C. sulle rive del fiume Mincio quando Papa Leone I fermò gli Unni. L’opera è chiaramente una copia dell’affresco più noto di [[Raffaello]] dipinto nella stanza di Eliodoro in Vaticano. Sui lati brevi, entro finte cornici in stucco, troviamo la rappresentazione allegorica di “Amore e Odio”, e del “Lavoro e Ozio”. Sempre incorniciati da stucchi troviamo allegorie dell’acqua, della terra, del fuoco e dell’aria. Agli angoli della volta si impongono gli stemmi di quattro pontefici, Pio IV, Gregorio XIII, Gregorio IV e Clemente VIII, per i quali Fantino Petrignani svolse incarichi diversi. Nel sovrapporta, in prossimità degli stemmi, si trovano le rappresentazioni (carte tipografiche) delle quattro città native dei papi protettori, Firenze, Bologna, Milano e Roma. Lungo i quattro lati ci sono dodici lunette che rappresentano i mesi dell’anno, al centro di ognuna un segno zodiacale corrispondente al mese rappresentato; da qui il nome “Sala dello Zodiaco”.
[[File:Palazzo Petrignani, Amelia (Italy).JPG|miniatura| Amelia, Palazzo Petrignani, Affreschi nella Sala dello Zodiaco]]
 
==Note==
{{interprogetto}}
 
==Collegamenti esterni==
* {{Cita web|url=http://comune.amelia.tr.it/index.php?option=com_content&view=article&id=692&Itemid=342|titolo=Palazzo Petrignani|accesso=2021-05-05}}
 
{{controllo di autorità}}
{{portale|architettura|Umbria}}
 
[[Categoria:Architetture di Amelia]]
59 383

contributi