Riksdaler: differenze tra le versioni

m
Corretto: "un valore"
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta15))
m (Corretto: "un valore")
 
[[immagine:Mynttecknet, Wett och wapen, Nordisk familjebok.png |thumb|upright=1.5|"Wett och wapen", 1717]]
[[File:10_daler_sm_plåtmynt.jpg|thumb|upright=1.5|"Plåtmynt"]]
Il tallero (''daler'') fu introdotto nel 1534. Era stato inizialmente creato per i commerci internazionali ed aveva unaun valore di 4 [[marco (money)|mark]], o 32 [[öre]] o 192 [[Swedish penning|penningar]] (singolare ''penning''). In 1604, il nome fu cambiato in ''riksdaler'' ("daler del [[rike]] cioè regno", come anche il [[Reichsthaler]]). Nel 1609, il riksdaler raggiunse il valore di 6 marchi quando le altre monete svedesi furono svalutate mentre il valore del riksdaler rimaneva costante.
 
Dal 1624, il daler fu coniato sia in rame che in argento. A causa del basso valore del rame, furono emesse monete di grande modulo (''plåtmynt'')<ref>{{sv}} [http://www.myntkabinettet.se/platmynt.htm Reale gabinetto svedese delle monete] {{webarchive|url=https://archive.is/20061003203349/http://www.myntkabinettet.se/platmynt.htm |data=3 ottobre 2006 }}</ref>. Queste monete erano dei pezzi quadrati di rame che pesavano, in alcuni casi, diversi chilogrammi. Circolarono fino al 1776. In seguito alla minor disponibilità dell'argento, il daler d'argento aumentò il suo valore rispetto a quello di rame, con un tasso di cambio che raggiunse i due o addirittura tre daler di rame per uno d'argento. Le monete in rame erano marcate K.M. o KMT<ref>kopparmynt, moneta di rame</ref>, mentre quelle d'argento erano marcate S.M. o SMT <ref>silvermynt, moneta d'argento</ref>.