Differenze tra le versioni di "Suzuki GSX-R1000"

m
alcuni fix agli standard del tipo
m (piccole correzioni)
m (alcuni fix agli standard del tipo)
{{Moto-modello
{{S|motoveicoli}}{{Moto-modello|nome=Suzuki GSX-R1000|immagine=GSXR1000_2003.jpg|costruttore=Suzuki|bandiera=Flag of Japan.svg|tipo=Sportiva stradale|inizio_produzione=2000|famiglia=[[Suzuki GSX-R]]|concorrenti=[[Yamaha YZF-R1]]<br/>[[Honda CBR 1000RR]]<br/>[[Kawasaki Ninja ZX-10R]]|Alias=Gixxer, GSXR|didascalia=GSX-R1000 K3 (2003)}}
|nome=Suzuki GSX-R1000
La '''Suzuki GSX-R1000''' è una motocicletta sportiva prodotta dalla [[Suzuki]] dal [[2001]].
|immagine=GSXR1000_2003.jpg
|didascalia=GSX-R1000 K3 (2003)
|costruttore=Suzuki
|bandiera=JPN
|tipo=Sportiva stradale
|inizio_produzione=2000
|famiglia=[[Suzuki GSX-R]]
|concorrenti=[[Honda CBR 1000RR]]<br/>[[Kawasaki Ninja ZX-10R]]<br/>[[Yamaha YZF-R1]]
}}
La '''Suzuki GSX-R1000''' è una [[motocicletta]] sportiva prodotta dalla [[Suzuki]] dal [[2001]].
 
==Descrizione==
Contrariamente alle abitudini del [[marketing]] del mercato delle due ruote, andò a sostituire nel listino un modello di [[cilindrata]] superiore, la "GSX-R1100", adottando fin dall'inizio le migliorie apportate sulle due cilindrate inferiori e facendo largo uso di materiali pregiati quali il [[titanio]].
 
La stessa moto in vendita al pubblico, modificata in maniera più o meno sostanziale, corre nelle varie [[motociclismo|competizioni motoristiche]] quali la [[Superbike]] e la [[Superstock]], ottenendo ottimi risultati.
 
== Storia Deldel Progettoprogetto ==
Dopo i successi maturati neinegli decennianni ottanta1980 e novanta1990 con le [[Suzuki GSX-R|750cc]], nei primi anni 2000 Suzuki decide di alzare l'asticella delle sue top di gamma puntando a realizzare una [[superbike]] in grado sin da subito di conquistare il mercato americano ed europeo: sull'onda di [[Yamaha Motor|Yamaha]], la casa di [[Hamamatsu]] presenta una 1000cc1000 cm³ rivoluzionaria, con 160 CV per 170 kg grazie all'[[iniezione elettronica]] e ada un [[telaio (meccanica)|telaio]] leggero e compatto compensato conda un [[forcellone]] più lungo per garantire una maggior trazione in [[accelerazione]].<ref>{{Cita web|url=https://www.moto.it/listino/suzuki/gsx-r-1000/gsx-r-1000-2000-02/lLOlU1|titolo=Scheda tecnica GSX-R 1000 2000-02}}</ref> Nel 2001 la nuova moto si dimostra subito tanto brillante in strada quanto sul mercato, guadagnandosi il titolo di superbike più potente ed ambita, vincendo il confronto con la rivale [[Yamaha YZF-R1|Yamaha R1]]<ref>{{Cita web|url=https://www.motociclismo.it/suzuki-gsx-r1000-story-2001-2017-prove-motociclismo-gixxer-storia-maxi-sportiva-mitica-67336|titolo=GSX-R 2001-2017}}</ref> sia in termini di cavalli che di unità vendute.
 
Nel 2003 il modello si rinnova con la versione K3, portando il motore a guadagnare 4 CV e alleggerendo ulteriormente il telaio di 2 kg al fine di migliorare la guidabilità senza perdere troppa [[potenza (fisica)|potenza]] per fronteggiare la nuova generazione di R1 e le nuove velocissime contendenti [[Honda CBR 1000RR|CBR 1000RR]] e [[Kawasaki Ninja ZX-10R|Ninja ZX-10R]].
[[File:Gsxr1000k5.jpg|miniatura|GSX-R 1000 K5 (2005-06)|sinistra]]
Due anni dopo Suzuki lancia la nuova generazione che si rivelerà essere la migliore Gixxer della storia<ref name=":0">{{Cita web|url=https://www.motorbox.com/moto/magazine-moto/moto-novita/modelli-suzuki-gsx-r-1000-dal-1985-al-2020|titolo=GSX-R dal 1985 al 2020}}</ref> e tra le sportive più amate dagli appassionati: la K5 del 2005 con i suoi 178 CV e 166 kg è la 1000cc1000 cm³ più potente in circolazione grazie ada un motore ridisegnato e ada un telaio accorciato sia nella lunghezza che nel [[passo (veicoli)|passo]] che le conferisce una grande maneggevolezza tra le curve. Sarà con questa moto che Suzuki vincerà il [[mondiale Superbike]] con l'australiano [[Troy Corser]] ede il mondiale costruttori della stessa categoria grazie al [[team Alstare]], mentre nel [[2006]] spetterà allo statunitense [[Ben Spies]] del team [[Suzuki Yoshimura]] conquistare il campionato [[AMA Superbike]].
 
Nel 2007 viene rinnovata la linea con un design più affilato ed un’aerodinamicaun'aerodinamica migliorata. Il peso della GSX-R sale di 6 kg mentre la potenza raggiunge i 182 CV dichiarati che permettono alla K7 di continuare a lottare con le pari cilindrata giapponesi e con le nuove proposte di [[Ducati 1098|Ducati]], [[Aprilia RSV 1000|Aprilia]] e [[BMW S 1000 RR|BMW]].
 
Suzuki rinfresca il progetto nel 2012 con una nuova Gixxer in controtendenza con la precedente filosofia: si punta sull'agilità e la leggerezza a scapito della potenza massima, portando la sportiva a diventare una moto facile da guidare anche per i guidatori meno esperti ma finendo per perdeperdere il confronto in velocità di punta e potenza con le storiche contendenti<ref name=":0" />.
 
A fine 2016 viene presentata al salone di [[EICMA]] l'ultima generazione. Questa nuova Gixxer ribattezzata L7 ha un motore totalmente ridisegnato, il primo dall'aggiornamento del 2009: più compatto e ruotato all’indietroall'indietro di 6°, ha un limite di [[giri al minuto|giri]] più alto e con la [[distribuzione (meccanica)|distribuzione]] a fasatura variabile<ref>{{Cita web|url=https://www.moto.it/prove/suzuki-gsx-r1000r.html|titolo=Nuova Suzuki GSX-R 1000 2017}}</ref> tecnologia che che Suzuki utilizza in [[MotoGP]] già dai tempi della 800. Anche la ciclistica viene rivista, grazie al telaio a doppio trave in alluminio più sottile rispetto al vecchio, più leggero del 10% ede un serbatoio più stretto. L'elettronica vantapresenta un pacchetto da prima della classe grazie allauna nuova piattaforma inerziale a tre assi e sei direzioni, tre mappature di freno motore, [[Controllo della trazione|traction control]], [[Cambio automatico|cambio quickshifter]] bidirezionale ede un cruscotto digitale [[LCD]].
 
== Caratteristiche Tecniche ==
|peso = in ordine di marcia 198
|serbatoio = 17,5 +/- 0,9 [[litro|l]]
<!-- Sezione meccanica -->|tipomotore = [[motore a quattro tempi|4 tempi]], 4 [[motore in linea|cilindri in linea]]
|tipomotore = [[motore a quattro tempi|4 tempi]], 4 [[motore in linea|cilindri in linea]]
|cilindrata = 999
|alesaggio = 74,5
|accensione = elettronica CDI
|frizione = multidisco in bagno d'olio
|cambio = sequenziale a 6 marcerapporti (sempre in presa)
1°: 16/41 (2,562)
2°: 19/39 (2,052)
|trasmissione = Primaria a ingranaggi 76/47 (1,617); Secondaria a catena 17/42 (2,470)
|avviamento = elettrico
<!-- Sezione telaistica -->|telaio = a doppia trave in alluminio
|telaio = a doppia trave in alluminio
|sospensioneant = Forcella telescopica Showa a steli rovesciati, completamente regolabile
|sospensionepost = Monoammortizzatore idraulico Showa completamente regolabile
|frenopost = disco singolo da 220 mm
|pneumatici = anteriore: 120/70 ZR 17; posteriore: 190/50 ZR 17
<!-- Sezione prestazioni -->|velocità =
|velocità =
|accelerazione =
|consumo = <!-- Sezione altro -->
<!-- Sezione altro -->
|libera =
|liberadescr =
{{interprogetto}}
 
== Collegamenti Esterniesterni ==
 
* {{Cita web|url=https://moto.suzuki.it/modelli/705/gsx-r1000-abs.aspx|titolo=GSX-R1000|sito=su moto.suzuki.it|lingua=IT}}
* {{Cita web|url=https://www.motorbox.com/moto/magazine-moto/moto-novita/modelli-suzuki-gsx-r-1000-dal-1985-al-2020|titolo=Modelli Suzuki GSX-R 1000 dal 1985 al 2020|sito=motorbox.com|lingua=IT}}
* {{Cita web|url=https://www.motociclismo.it/suzuki-gsx-r1000-story-2001-2017-prove-motociclismo-gixxer-storia-maxi-sportiva-mitica-67336|titolo=Gixxer: storia della sportiva mitica|sito=motociclismo.it|lingua=IT}}
 
{{Suzuki}}
325 081

contributi