Differenze tra le versioni di "Zvi Zamir"

23 byte aggiunti ,  2 mesi fa
nessun oggetto della modifica
m
 
È stato il 4° direttore del [[Mossad]].
 
Nato in Polonia nel 1925, quando aveva sette mesi si trasferì con la famiglia nelnella [[Mandato britannico della Palestina|Palestina mandataria]].
 
Cominciò la carriere militare a soli 18 anni, appena dopo la creazione dello [[Stato di Israele]], arruolandosi come soldato nell'unità d'eliteélite [[Palmach]] della [[Haganah]]. Durante la [[guerra arabo-israeliana del 1948]] Zamir militava nelle neo nateneonate [[Forze di Difesa Israeliane]] (IDF). Dopo la guerra continuò l'ascesa nelle gerarchie militari (nel 1951 era a capo della [[84ª Brigata di fanteria "Givati"|Brigata Giv'ati]]), fino ad assumere il ruolo di comandante del [[comando meridionale (Israele)|comando meridionale]]. La sua carriere nelle nell'IDF termina nel 1966, quando viene nominato direttore del [[Mossad]], il [[servizio segreto]] israeliano, dal [[Primi ministri di Israele|primo ministro]] [[Levi Eshkol]].
 
Nel Mossad Zamir prende parte all'[[operazione Collera di Dio]], la risposta israeliana al [[massacro di Monaco]] del [[1972]]. Zamir si era mostrato molto critico nei confronti del tentativo tedesco di liberare gli ostaggi, conclusosi con la morte degli atleti israeliani.<ref>{{Cita web|autore = Yossi Melman|titolo = Preventive measures|url = http://www.ba.no/nyheter/urix/article1960706.ece|accesso = |data = 17 febbraio 2006 |editore = [http://www.ba.no/ ba.no]|lingua = en}}</ref><ref>Intervista nel [[documentario]] ''[[Un giorno a settembre]]'' del regista [[Kevin Macdonald (regista)|Kevin Macdonald]].</ref>.
 
Si occupò inoltre della preparazione e delle conseguenze della [[guerra del Kippur]] del [[1973]].