Differenze tra le versioni di "Storia della Sicilia angioina"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 mesi fa
nessun oggetto della modifica
m (Bot: codifica, sostituzione o rimozione di caratteri unicode per spazi tipografici particolari)
 
Il 5 giugno [[1284]] la flotta siciliano-aragonese, sotto il comando del Lauria si presentò dinanzi al porto di [[Napoli]] e il principe di Salerno e figlio di Carlo, [[Carlo II di Napoli|Carlo lo Zoppo]], disobbedendo all'ordine del padre di non muoversi prima del suo arrivo dalla Provenza, uscì dal porto con la sua flotta napoletana per combattere il Lauria, che invece lo sconfisse e fece prigioniero lui e parecchi nobili napoletani. Quando il sovrano arrivò a Gaeta e seppe della sconfitta dovette rinunciare all'invasione della Sicilia; assediò allora invano Reggio e poi, con le truppe assottigliate dalle diserzioni, si diresse in Puglia per riorganizzarsi e imporre l'esazione di nuove imposte.
Durante il viaggio, gravemente ammalato e stremato da una febbre persistente, morì a Foggia il 7 gennaio [[1285]]. LaLe [[Guerre del Vespro]] proseguirono.
 
== Voci correlate ==
Utente anonimo