Differenze tra le versioni di "E noi come stronzi rimanemmo a guardare"

In un prossimo futuro, Arturo è un manager aziendale che progetta un [[algoritmo]] la cui funzione è determinare l'utilità effettiva dei dipendenti dell'azienda. Come prima scelta licenzia il suo creatore che, uomo di mezza età, non riesce a trovare altre opportunità lavorative. Abbandonato dalla compagna, Lisa, affitta parte del suo appartamento a Raffaello, professore universitario che per arrotondare lo stipendio scrive articoli da [[Hater (Internet)|Hater]].
 
Assunto come [[Rider (professione)|Rider]] dalla multinazionale ''Fuuber'' deve adattarsi alla quotidianità di un lavoro mal pagato e sfruttato. In preda alla solitudine accetta di entrare nel programma creato dalla ''Fuuber'' stessa per abbinare le persone a personaggi virtuali presenti come [[ologramma|ologrammi]]. Arturo conosce così Stella, di cui si innamora, e che scopre essere un personaggio reale, una tra le innumerevoli assunte dall'azienda per prestare questo servizio. Riusciti ad incontrarsi decidono di scappare e allontanarsi dal controllo dell'aziendadella società; il presidente e fondatore John Fuuber conclude il film con un'amara riflessione sull'assenza di libertà e il controllo dei dati sensibili nella società odierna.
 
== Distribuzione ==
123 033

contributi