Differenze tra le versioni di "Astrolabio carolingio"

m
WPCleaner v2.04 - Fixed using WP:CW (Nota ripetuta - Note senza tag di chiusura o apertura - Errori comuni)
m (WPCleaner v2.04 - Fixed using WP:CW (Nota ripetuta - Note senza tag di chiusura o apertura - Errori comuni))
Questo astrolabio presenta alcune caratteristiche insolite. Tutti i caratteri incisi sono in [[lingua latina|latino]], e questo fatto ha fatto pensare agli studiosi che lo strumento sia stato realizzato nell'[[Cristianità|Europa cristiana]]. I puntatori del suo «ragno» indicano diciotto stelle: dieci stelle boreali e otto stelle australi (cioè situate sotto l'equatore). Undici di esse corrispondono alla data del 980. I nomi delle stelle non sono incisi sull'ottone. Le parole ROMA e FRANCIA sono incise in caratteri latini in uno dei timpani. Queste lettere sono accompagnate dai numeri 41-30 (in cifre arabe).<ref name="Destomb">Un astrolabe carolingien et l'origine de nos chiffres arabes; Marcel Destombes; Paris, Peyronnet, 1962</ref> I caratteri sono identici a quelli utilizzati alla fine del X secolo nei manoscritti latini catalani; la Catalogna in quel momento una marca della [[Regno dei Franchi Occidentali|Francia carolingia]], e questo spiegherebbe la presenza della parola FRANCIA. Le cifre esprimono in gradi e minuti: 41° 30′, che corrispondono esattamente alla latitudine di Barcellona e di Roma.
 
Il fatto di aver inciso la data 980 e la latitudine di Barcellona (41;30), il cui arcidiacono in quelle date era Sunifred Llobet, cui si attribuisce la paternità del manoscritto del manoscritto Ripoll 225, che contiene la descrizione di un astrolabio, ha portato gli studiosi ad attribuire la paternità dell'astrolabio a questo famoso astronomo, noto anche con il nome di [[Lupito di Barcellona|Lupitus Barchinonensis]].<ref name="Destomb">Un astrolabe carolingien et l'origine de nos chiffres arabes; Marcel Destombes; Paris, Peyronnet, 1962</ref><ref name="Mill">Assaig d'història de les idees físiques i matemàtiques a la Catalunya medieval / J. Millás Vallicrosa; pròleg : Joan Vernet.</ref>
 
== Dati ==
 
== Voci correlate ==
* [[Papa Silvestro II|Gerberto di Aurillac]]
 
* [[Papa Silvestro II|Gerberto di Aurillac]]
 
== Collegamenti esterni ==
* {{Cita web|url=https://www.qantara-med.org/public/show_document.php?do_id=1379&lang=en|titolo=‘Carolingian’ astrolabe|sito=qantara-med.org|data=|lingua=en|accesso=1º dicembre 2021}}</ref>
 
{{Portale|astronomia}}
495 107

contributi