Rivoluzione americana: differenze tra le versioni

m
Annullate le modifiche di 193.207.223.72 (discussione), riportata alla versione precedente di 212.43.121.56
Nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 193.207.223.72 (discussione), riportata alla versione precedente di 212.43.121.56)
Etichetta: Rollback
La guerra civile scoppiò quando i soldati britannici giunti nelle Americhe per appropriarsi dei rifornimenti militari in un deposito di armi ebbero un [[Battaglia di Lexington|violento scontro con la milizia patriota di Lexington e Concord]] il 19 aprile 1775.<ref>{{cita libro|titolo=La grande storia dell'America|autore=G. B. Tindall/D. E. Shi|pp=107}}</ref> Grazie al supporto delle neonate forze armate coloniali, i militi sconfissero gli inglesi a Boston. I coloni formarono intanto un [[congresso continentale]] che deteneva il controllo degli ex governi coloniali, ruppero ogni rapporto di fedeltà con il Regno Unito e formarono l'[[esercito continentale]] guidato da [[George Washington]].<ref>{{cita libro|titolo=Samuel Adams: The Life of an American Revolutionary|autore=John K. Alexander|editore=Rowman & Littlefield|anno=2011|pp=187-94|lingua=en}}</ref> I congressisti consideravano il sovrano britannico [[Giorgio III del Regno Unito]] un tiranno che calpestava i diritti dei coloni perché inglesi e, durante il 4 luglio 1776, firmarono la carta con cui rivendicavano la loro indipendenza dai britannici. I patrioti professavano la filosofie politiche del liberalismo e del repubblicanesimo, rinnegavano ogni forma di monarchia e aristocrazia, e sostenevano che tutti gli uomini sono uguali e hanno quindi pari diritti.
 
Durante i mesi invernali del 1775 e il 1776, i patrioti tentarono senza successo di [[Invasione del Canada (1775)|invadere il Quebéc]].<ref>{{cita libro|titolo=A few bloody noses|autore=Harvey|anno=2002|pp=208–10|lingua=en}}</ref> L'esercito continentale americano costrinse i britannici a lasciare Boston nel mese di marzo del 1776, ma, durante l'estate di quell'anno, gli inglesi [[Campagna di New York e del New Jersey|conquistarono la città di New York]] e si servirono della sua area portuale per le loro missioni navali nel corso di tutta la rivoluzione. La Royal Navy fece chiudere diversi porti e riuscì a conquistare alcune città, ma fallì nei suoi tentativi di fermare l'esercito di George Washington. L'esercito continentale sconfisse l'armata britannica durante la [[battaglia di Saratoga]] nel mese di ottobre del 1777.<ref>{{cita libro|titolo=Alan Valentine|autore=Lord George Germain|anno=1962|pp=309–10|lingua=en}}</ref> I britannici decisero di dispiegare le forze contro la [[Francia]], che si era intanto alleata con gli Stati Uniti.<ref>{{cita libro|titolo=A Companion to the American Revolution|autore=David Patrick Geggus|editore=Jack P. Greene and J.R. Pole|anno=2000|pp=523-30|lingua=en}}</ref> La Gran Bretagna tentò di mantenere il controllo degli [[Stati Uniti meridionali|stati del sud]] grazie al sostegno dei lealisti, e il punto focale del conflitto si spostò a sud. Durante i primi mesi del 1780, il britannico [[Charles Cornwallis, I marchese Cornwallis|Charles Cornwallis]] sconfisse gli americani a [[Charleston (Carolina del Sud)|Charleston]], nella [[Carolina del Sud]], ma non riuscì ad arruolare abbastanza volontari fra i lealisti per mantenere il controllo del territorio. Durante l'autunno del 1781, gli eserciti degli Stati Uniti e della Francia riuscirono a fermare le forze britanniche durante la [[battaglia di Yorktown]].<ref>{{cita libro|titolo=Revolutionary Summer: The Birth of American Independence|url=https://archive.org/details/revolutionarysum0000elli|autore=Joseph J. Ellis|editore=Random House|anno=2013|pp=11|lingua=en}}</ref> La fine della guerra civile ebbe fine quando, il 3 settembre del 1783, venne firmato il [[trattato di Parigi (1783)|trattato di Parigi]], che rendeva gli ex territori coloniali britannici una nazione a sé stante. Gli Stati Uniti occuparono quasi tutti i territori a est del fiume [[Mississippi]] e a sud dei [[Grandi Laghi (America)|Grandi Laghi]], mentre gli inglesi mantennero il controllo del Canada settentrionale. La [[Spagna]], che [[Guerra anglo-spagnola (1779-1783)|aveva preso parte alla guerra contro il Regno Unito senza però allearsi con gli americani]], ottenne la [[Florida]].<ref>{{cita libro|titolo=A Diplomatic History of the American Revolution|autore=Jonathan R. Dull|editore=Yale|anno=1987|pp=144-51|lingua=en}}</ref> NOOOO
 
=== Dopo la rivoluzione ===
31 983

contributi