Pusyamitra Shunga: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Governò tra il [[185 a.C.]] e il [[151 a.C.]].
 
Pusyamitra Sunga era originariamente un ''Senapati'' (Generale) dell’[[Impero Maurya]]. Nel 185 a.C. assassinò l'ultimo imperatore Maurya ([[Brhadrata]]), e lui stesso si proclamò re. Con la [[Ashwamedha Yajña]] (sacrificio del cavallo) estese i suoi domini in buona parte dell’India settentrionale. Le iscrizioni della dinastia shunga sono state trovati fino a [[Jalandhar]] nel [[Punjab]], e il [[Divyavadana]] menziona che il suo stato era esteso fino a [[Sagala]] (Sialkot).
 
==Bibliografia==