Immacolata col Padre Eterno in gloria e i santi Anselmo, Agostino e Stefano: differenze tra le versioni

m
Bot disambigua: Madonna
mNessun oggetto della modifica
m (Bot disambigua: Madonna)
La pala dell'''Immacolata'' venne dipinta nel [[1510]] per la cappella Ferri dell'[[Abbazia di San Mercuriale di Forlì]], dove è costantemente rimasta per mezzo millennio ed è tuttora conservata.
 
L'opera, una tempera su tavola di cm 450x250, presenta quattro figure in primo piano: sulla sinistra, di tre quarti due vescovi, [[Sant'Agostino]] e [[Sant'Anselmo d'Aosta]], che una radicata tradizione popolare voleva invece identificare in [[San Mercuriale]] e [[San Ruffillo]] protovescovi, rispettivamente di [[Forlì]] e di [[Forlimpopoli]]; sulla destra, di profilo la [[Maria, madre di Gesù|Madonna]] e, ancora di tre quarti, [[Santo Stefano]].
 
Alle spalle di costoro, si apre un paesaggio, che ha al centro una città: [[Gerusalemme]]; raffigurata, però, col profilo della città dove la pala è situata, [[Forlì]], con le sue tre caratteristiche torri: quella del Duomo, quella del Comune e quella di San Mercuriale, torre famosa già all'epoca per essere uno dei campanili romanici in mattoni più alti d'Italia,
3 144

contributi