Differenze tra le versioni di "Michele Doceano"

Aggiunto titolo a paragrafo
(Nuova pagina: {{Bio |Nome = Michele |Cognome = Duchiano |Sesso = M |PreData = latino: ''Michael Dulchianus''; greco: ''Mikhail Dokeianos'' |LuogoNasc…)
 
(Aggiunto titolo a paragrafo)
}}
 
==Biografia==
I [[conterati]], che avevano abbandonato la campagna di [[Sicilia]] di [[Giorgio Maniace]], si erano resi protagonisti di un'insurrezione antibizantina in [[Puglia]]. Il catapano [[Niceforo Duchiano]] era stato ucciso ad [[Ascoli Satriano]] nel gennaio 1040 mentre li incalzava e un funzionario imperiale fu ucciso a [[Mottola]]. L’imperatore di Bisanzio [[Michele IV di Bisanzio|Michele IV Paflagonio]] inviò in Puglia [[Argiro]] con l’incarico di ristabilire l’ordine: i conterati vennero dispersi dall'intervento congiunto di Argiro e del nuovo catapano Michele Duchiano, fratello del catapano precedente Niceforo, che nel frattempo giungeva dalla Sicilia: le milizie dei conterati furono sciolte e due loro capi, Musando e Giovanni di Ostuni furono catturati a [[Bari]] e giustiziati.
 
I [[conterati]], che avevano abbandonato la campagna di [[Sicilia]] di [[Giorgio Maniace]], si erano resi protagonisti di un'insurrezione antibizantina in [[Puglia]]. Il catapano [[Niceforo Duchiano]] era stato ucciso ad [[Ascoli Satriano]] nel [[gennaio]] [[1040]] mentre li incalzava e un funzionario imperiale fu ucciso a [[Mottola]]. L’imperatore di Bisanzio [[Michele IV di Bisanzio|Michele IV Paflagonio]] inviò in Puglia [[Argiro]] con l’incarico di ristabilire l’ordine: i conterati vennero dispersi dall'intervento congiunto di Argiro e del nuovo catapano Michele Duchiano, fratello del catapano precedente Niceforo, che nel frattempo giungeva dalla Sicilia: le milizie dei conterati furono sciolte e due loro capi, Musando e Giovanni di Ostuni furono catturati a [[Bari]] e giustiziati.
 
La ribellione antibizantina, ora guidata da [[Arduino di Melfi|Arduino]], signore longobardo di Melfi, tuttavia proseguiva.