Differenze tra le versioni di "Monaco buddhista"

nessun oggetto della modifica
m
 
Nel [[Buddhismo cinese]], in passato, l'ordinazione a monaco era preceduta dal rito del 灸 ''[[moxibustione|jiǔ]]'' che consisteva nel bruciare dei coni di incenso composti con l'erba dell' ''[[artemisia vulgaris]]'' sulla testa rasata del candidato monaco producendo un numero variabili di cicatrici, da 3 a 12, a seconda del monastero in cui veniva praticata.
 
Le scuole giapponesi [[Tendai]] e [[Zen]] non seguono le regole del ''[[vinaya]]'' ma solo quelle [[Mahāyāna]] elencate nel ''[[Brahmajālasūtra ]]'' (梵網經 pinyin: ''Fànwǎng jīng'', giapp. ''Bonmō kyō'', Il Sutra della rete di Brahma, conservato nel ''[[Lǜbù]]'', [[T.D.]] 1484.24.997a-1010a) testo contenenti 58 precetti, di cui 10 considerati maggiori e 48 minori.
 
== Bibliografia ==