Differenze tra le versioni di "Honda RS 125 R"

1 539 byte aggiunti ,  9 anni fa
tolto lo stub
(seconda puntata)
(tolto lo stub)
{{stub|motoveicoli}}
{{Moto-modello
|nome=Honda RS 125 R
|immagine=ZweiRadMuseumNSU Honda RS125.JPG
|didascalia=HondaLa RS 125 R di [[Dirk Raudies]], vincitore del [[motomondiale 1993|mondiale 1993]]
|bandiera=Flag of Japan (bordered).svg
|bandiera_2=
Pur dovendo confrontarsi con modelli ormai rodati delle case italiane [[Garelli]] e [[MBA (moto)|MBA]] alla sua prima partecipazione ottenne con Gianola un 6° posto finale in classifica<ref>[http://racingmemo.free.fr/MOTO-GP-classements_87-125.htm Classifica delle 125 del 1987]</ref>.
 
Già dalla [[motomondiale 1988|stagione successiva]] il modello, oltre che essere seguito in gara dall'emanazione ufficiale della casa [[Honda Racing Corporation]], venne messo a disposizione di team e piloti privati e ottenne la prima vittoria in un [[Gran Premio di motociclismo|gran premio]], grazie a Gianola che si aggiudicò la prova [[Gran Premio motociclistico di Germania|disputata in Germania]]. Nella classifica finale però la prima Honda presente lo fu solo al secondo posto con Gianola e la stessa cosa si ripeté nel [[motomondiale 1989|1989]] quando il secondo posto fu appannaggio di [[Hans Spaan]]. Honda si dovette accontentare in quest'ultimo caso di aggiudicarsi il titolo costruttori.
 
[[File:Noby Ueda 1992 JapanGP.jpg|thumb|left|[[Noboru Ueda]] sulla RS 125 R nel [[motomondiale 1992]].]]
Perchè potesse aggiudicarsi il titolo mondiale piloti bisognò però attendere il [[motomondiale 1990]] quando la RS condotta da [[Loris Capirossi]] ottenne il titolo, seguita peraltro da altre 4 Honda<ref>[http://racingmemo.free.fr/MOTO-GP-classements_90-125.htm Classifica della 125 del 1990]</ref>. L'anno seguente Capirossi bissò il titolo, seguito dal compagno di squadra nel Team Pileri [[Fausto Gresini]] e da [[Ralf Waldmann]], tutti sulla stessa moto.
 
Nel frattempo il propulsore, con [[cilindrata]] di 124 [[centimetro cubo|cm<sup>3</sup>]] e misure di [[corsa (meccanica)|corsa]] e [[alesaggio]] di 54 x 54,5 [[millimetro|mm]], dagli iniziali 34 [[cavallo vapore|cv]] alla ruota dichiarati, era passato progressivamente ai 40 cv erogati a 12.500 [[giri al minuto|giri]]. Ai piloti privati veniva messa a disposizione una versione standard della moto che poteva essere abbinata a due tipi di kit di potenziamento; il migliore dei due era solitamente riservato a quei team che godevano di un appoggio ufficiale preferenziale<ref>[http://blackcurtains.wordpress.com/2010/08/10/honda-rs-125-r-loris-capirossi-1991/ I primi anni della RS 125 R]</ref>.
Dopo un anno, il [[motomondiale 1992|1992]] in cui il titolo era andato ad un pilota dotato di [[Aprilia (azienda)|Aprilia]], il terzo alloro iridato venne nel [[motomondiale 1993]] con [[Dirk Raudies]] che precedette altri due piloti equipaggiati dalla RS 125<ref>[http://racingmemo.free.fr/MOTO-GP-classements_93-125.htm Classifica della 125 del 1993]</ref>.
 
Con continue evoluzioni il modello ottenne altri successi nel campionato mondiale, oltre che in varie altre serie di competizioni continentali e nazionali; dopo che nel [[motomondiale 1994|1994]] Honda si aggiudicò il titolo costruttori ma non quello piloti, nel [[motomondiale 1995|1995]] e nel [[motomondiale 1996|1996]] fu la volta di [[Haruchika Aoki]] di aggiudicarsi due edizioni consecutive del mondiale [[classe 125]]; nel [[motomondiale 1999]] il titolo andò invece ad [[Emilio Alzamora]], nel [[motomondiale 2003|2003]] a [[Daniel Pedrosa]] e nel [[motomondiale 2004|2004]] ad [[Andrea Dovizioso]].
L'ultimo dei 9 titoli mondiali ottenuti dalla RS 125 R fu quello del [[motomondiale 2005]] e a vincerlo fu [[Thomas Lüthi]] con il [[Paddock Grand Prix]].
 
[[File:Marcel Schrötter Losail 2010.jpg|thumb|La versione 2010 della RS 125 R]]
In mezzo ai successi singoli dove la casa giapponese aveva sempre abbinato anche il titolo costruttori, un altro titolo riservato ai produttori venne ottenuto nel [[motomondiale 2000]].
L'ultimo dei 9 titoli mondiali individuali ottenuti dalla RS 125 R fu quello del [[motomondiale 2005]] e a vincerlo fu [[Thomas Lüthi]] con il [[Paddock Grand Prix]]. Dopo il trittico di vittorie consecutive iniziò però il disimpegno progressivo di [[Honda Racing Corporation|HRC]] da questa [[classe (moto)|classe]] preferendo incentrarsi sulle gare delle [[cilindrata|cilindrate]] maggiori; furono però al via delle successive edizioni del motomondiale numerose RS gestite da team privati.
 
Le ultime presenze registrate in gara dalla RS 125 R sono del [[motomondiale 2010]] con [[Marcel Schrötter]], ma già la Honda aveva diffuso la notizia che era stata interrotta la vendita dei ricambi per questo modello<ref>[http://www.bikeracing.it/mgp/48223_125cc-chiusura-dellattivita-honda-per-la-ottavo-di-litro/ Articolo su bikeracing.it]</ref>.
 
La carriera della RS 125 R si conclude pertanto con 11 titoli mondiali costruttori e 9 titoli piloti individuali.
 
==Caratteristiche tecniche==
==Note==
{{references|2}}
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|commons=Category:Honda RS125R}}
 
==Collegamenti esterni==
240 557

contributi