Corpo delle armi navali: differenze tra le versioni

Nessun oggetto della modifica
L'unica differenza esistente tra le uniformi degli ufficiali dei vari Corpi della Marina è il colore della stoffa che contorna i gradi: per le Armi navali la stoffa è di colore marrone. Inizialmente non esisteva il "[[giro di bitta]]": quando col [[regio decreto]] del [[21 aprile]] [[1878]], fu introdotto, servì per distinguere i soli ufficiali di vascello (o di stato maggiore) da quelli degli altri corpi.
 
Nel [[1938]] il giro di bitta fu esteso a tutti i Corpi della Regia Marina e dopo la riforma delle denominazioni dei [[grado (militare)|gradi]] della Marina Militare introdotta con la [[legge]] [[16 aprile]] [[1973]], n° 174<ref name=RiformaGradiMM>[http://www.normattiva.it/dispatcher?datagu=1973-05-09&task=pdf&datainiziovalidita=19730510&subarticolo=1&redaz=073U0174&datafinevalidita=20101008&progressivoarticolo=0&service=213&numgu=118&numeroarticolo=9999&versionearticolo=1&tmstp=1303031142242&cdimg=073U0174999901 Allegato 1 alla legge 16 aprile 1973, n° 174]</ref>, gli ufficiali delle Armi navali portano gli stessi gradi degli altri ufficiali della Marina Militare, con l'aggiunta del suffisso "(AN)"<ref name=RiformaGradiMM/>. Come per tutti gli altri [[Marina Militare#Corpi della Marina Militare|corpi tecnici]], rimangono diverse le denominazioni dei gradi di [[ammiraglio ispettore]] ispettore (equivalente ad [[ammiraglio di divisione]]), ed [[ammiraglio ispettore capo]] (equivalente ad [[ammiraglio di squadra]]). Fino alla riforma del 1973 i gradi degli ufficiali (AN) avevano le stesse denominazioni in uso nell'[[Esercito italiano]]. Quindi il [[tenente di vascello]] (AN) si chiamava capitano (AN), e così via per tutti gli altri.
 
Per quanto riguarda la foggia dei gradi, con l'eccezione di quella degli ammiragli che è unica per tutti i corpi, l'unica differenza è il sottopanno di colore [[marrone]] posto al disotto delle strisce dorate ed i giri di bitta sovrastanti.