Renate Stecher: differenze tra le versioni

fix tmp sportivo e note
m (r2.7.1) (Bot: Aggiungo: ca:Renate Stecher)
(fix tmp sportivo e note)
|Didascalia =
|Sesso = F
|PaeseNascitaCodiceNazione = {{DDR}}
|CodiceNazione =
|Passaporto =
|Altezza = 170
{{prestazione|[[100 metri piani|100 metri]]|10"8}}
{{prestazione|[[200 metri piani|200 metri]]|22"38}}
|Ranking =
|BestRanking =
|Società = Tus Jena
|TermineCarriera =
|GiovaniliAnni =
|GiovaniliSquadre =
|Squadre =
|AnniNazionale = 1969-1976
|Nazionale = {{DDR}}
|PresenzeNazionale(goal) =
|Allenatore =
|Incontri =
|Palmares =
{{Palmarès
|cat = DDR
}}
|Aggiornato = 731 marzoagosto 2011
}}
{{Bio
Nel [[1970]] sposa l'ostacolista Gerd Stecher, iniziando a gareggiare come Renate Stecher. Agli Europei successivi, nel [[1971]], si consacra definitivamente a livello continentale conquistando due ori nelle gare di velocità. Vince nei 100 m in 11"4 e nei 200 m in 22"7. A queste due vittorie, va ad aggiungersi l'argento con la staffetta 4x100 metri, in una gara vinta dalla [[Germania Ovest]].
 
Alle [[Giochi della XX Olimpiade|Olimpiadi del 1972]] ripete i risultati degli europei dell'anno precedente, vincendo i titoli sia dei 100 che dei 200 metri e classificandosi seconda con la staffetta 4x100 metri. Nelle gare individuali stabilisce anche i nuovi primati mondiali, rispettivamente di 11"07 sui 100 m e di 22"40 sui 200 metri. L'anno seguente diventa la prima donna ad infrangere il muro degli 11 secondi sui 100 metri piani.<ref name="mk1">{{citawebcita web|lingua=en|url=http://www.sports-reference.com/olympics/athletes/st/renate-stecher-1.html|titolo=Renate Stecher biography and olympic results|accesso=07-02-2010|lingua=en|editore=Sports-Referencereference.com|accesso=7 febbraio 2010}}</ref>
 
A [[Roma]] nel [[1974]] partecipa per la terza volta in carriera ai [[Campionati europei di atletica leggera 1974|Campionati europei]]. Anche in questa occasione non manca il podio, vincendo l'argento su 100 e 200 metri e riconquistando con la staffetta 4x100, ad otto anni dal precedente successo, l'oro continentale di specialità.