Tunué: differenze tra le versioni

11 byte aggiunti ,  9 anni fa
Tunué è un nome di fantasia, un suono, un semplice enunciato immaginario che non ha significato o riferimento simbolico, è la perfetta identificazione di ciò che la casa editrice vuole testimoniare all’esterno: non avere confini né delimitazioni di genere e connotarsi come una realtà dinamica e innovativa, come testimoniato dalla didascalia "''Editori dell'immaginario''" del logo.
 
In soli cinquepochi anni dalla fondazione Tunué è divenuta un punto di riferimento sia per i lettori che per i critici. La casa editrice è specializzata nella saggistica dedicata al fumetto, all’[[animazione]], ai [[videogiochi]] e ai fenomeni pop contemporanei e in [[graphic novel]] di talenti italiani e internazionali.
 
L’esordio editoriale della Tunué è avvenuto nel [[2005]] con due collane di saggistica: "Le virgole" e "Lapilli", curate dalla direzione scientifica di [[Marco Pellitteri]], e con la collana di graphic novel "Prospero’s Books".