Differenze tra le versioni di "Tipo nomenclaturale"

m
nessun oggetto della modifica
(+ WLinks)
m
In [[Tassonomia]], il '''tipo nomenclaturale''' (o '''tipo biologico''' o semplicemente '''tipo''') è un esemplare di una data [[specie]] sopra il quale si è realizzata la descrizione della stessa e che, in tal modo, convalida la pubblicazione di un [[nome scientifico]] basato su di esso.
 
Il tipo di nome di una specie è generalmente lo [[Specimen#Biologia|specimen]] di [[erbario]] (o fascicolo dell'erbario) a partire dal quale si è caratterizzata la descrizione che ne convalida il nome. Il tipo del nome di un [[genere (tassonomia)|genere]] è la specie sopra la quale venne basata la descrizione originale che convalidava il nome. Il tipo di nome di una [[famiglia (tassonomia)|famiglia]] è il genere sopra il quale venne basata la descrizione originale valida. Nei nomi di taxa di rango superiore a quelli di famiglia non si applica il principio di tipificazione.
 
È importante ricordare che solo i nomi hanno tipi. I [[taxa]] no. Non è corretto parlare del tipo di un taxon. Per esempio, è corretto parlare del tipo di un nome specifico, ma scorretto parlare del tipo di una specie.
 
== Classi di tipi ==
 
* '''[[Olotipo]]''': esemplare usato dall'autore o designato da lui come tipo nomenclaturale; mentre l'olotipo esiste regola automaticamente l'applicazione del nome corrispondente.
* '''[[Isotipo]]''': duplicato dell'olotipo, che forma parte della collezione originale.
 
== Tipificazione ==
 
La tipificazione è il processo di indicazione o designazione di un tipo nomenclaturale, è un requisito necessario del [[Codice Internazionale di Nomenclatura Botanica]] per l'applicazione dei nomi botanici. La funzione è quella di assicurare la massima stabilità e certezza possibile della nomenclatura, compatibile con la naturalezza scambiabile e dinamica del sistema tassonomico.