Differenze tra le versioni di "Circuito (sport)"

nessun oggetto della modifica
m
Nel frasario sportivo, il termine '''circùito''', anche detto '''circuìto''' o più gergalmente '''[[pista]]''', viene indifferentemente utilizzato per definire il [[campo di gara]] per competizioni velocistiche, oppure la stessa manifestazione sportiva che vi si svolge.
 
Nei tempi moderni, la stragrande maggioranza dei circuiti consistono in impianti fissi, come [[autodromo|autodromi]], [[Motodromo|motodromi]] o [[Velodromo|velodromi]], generalmente definiti "[[pista|piste]]", appositamente progettati costruiti per essere destinati allo svolgimento di uno o più sport velocistici, come [[automobilismo]], [[ciclismo]] o [[motociclismo]], il cui tracciato è normalmente intercluso alla pubblica circolazione.
 
Agli albori dello sport motoristico e fino alla metà del [[XX secolo]], i circuiti erano principalmente ricavati dalle strade destinate alla normale circolazione, mediante la temporanea chiusura al traffico per la durata della manifestazione sportiva, oltre all'adozione e allestimento di appositi apprestamenti per garantire la sicurezza degli spettatori, degli addetti e dei concorrenti.