Differenze tra le versioni di "Contra legem facit qui id facit quod lex prohibet"

m
converto HTML in unicode
(+ Categoria)
m (converto HTML in unicode)
La locuzione latina '''Contra legem facit qui id facit quod lex prohibet''' (letteralmente: ''agisce contro la legge colui che compie ciò che la legge proibisce'') è utilizzata in [[diritto]] per indicare il [[Negozio giuridico|negozio]] contrario alla [[legge]]. È considerato tale il negozio in cui taluno compie un'attività vietata dalla legge.
 
La frase latina continua nel seguente modo: ""in fraudem legis vero qui, salvis verbis, legis sententiam eius circumvenit"" (lett: ""''contro la legge (agisce) colui che, fatte salve le parole, aggira la sostanza (della legge)''""), distinguendo in tal modo il negozio contrario alla legge dal negozio in frode alla legge.
{{Portale|lingua latina}}
 
329 744

contributi