Differenze tra le versioni di "Prefetto (ordinamento italiano)"

Annullata la modifica 65814141 di 79.50.246.235 (discussione)
(Annullata la modifica 65814141 di 79.50.246.235 (discussione))
===Accesso e sviluppo di carriera===
 
Alla qualifica di consigliere si accede mediante pubblico concorso, al quale sono ammessi i candidati in possesso di laurea specialistica conseguita nell'ambito di corsi di studio a indirizzo giuridico, economico e storico-sociologico individuati con decreto dedel Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro per la funzione pubblica. I requisiti per partecipare al concorso sono stabiliti dal decreto del [[Ministri dell'Interno (Italia)|Ministro dell'interno]] n. 357 del 29 luglio [[1999]] che prevede inoltre un limite di età fissato al 35º anno, elevabile in alcuni casi previsti dallo stesso decreto. I vincitori del concorso svolgono un corso di formazione della durata di due anni, articolato in periodi alternati di formazione teorico-pratica e di tirocinio operativo, e sono sottoposti a valutazione al termine del primo anno del corso; al termine di questo periodo conseguono la qualifica di viceprefetto aggiunto. Il periodo di formazione iniziale è svolto sotto l'egida della ''Scuola superiore dell'Amministrazione dell'Interno'' (SSAI), una struttura residenziale con sede in Roma (in un ''campus'' di ispirazione universitaria) presso la quale si tengono i corsi di studio e risiedono i consiglieri.
[[File:158PalazzoViminale.JPG|thumb|upright=1.2|left|''Palazzo del Viminale ([[Ministero dell'interno]])'', [[Roma]]]]