Differenze tra le versioni di "Bagnomaria"

251 byte aggiunti ,  5 anni fa
m
Bot: Sistemo note con collegamenti esterni senza titolo (documentazione)
m (Bot: Sistemo note con collegamenti esterni senza titolo (documentazione))
[[File:Bain-marie.JPG|thumb|Utilizzo del bagnomaria per [[fusione (fisica)|fondere]] del [[cioccolata|cioccolato]].]]
 
Il '''bagnomaria''' è un sistema per riscaldare, [[cottura|cuocere]] o distillare indirettamente. Lo scopo è quello di avere un maggior controllo sui risultati quando si trattino ingredienti particolarmente delicati<ref>[http://www.gustissimo.it/scuola-di-cucina/metodi-di-cottura/cottura-a-bagnomaria.htm Metodi di cottura: la cottura a bagnomaria<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>.
 
Per preparare un bagnomaria, si prepara anzitutto il composto da sottoporre al trattamento all'interno di un recipiente. Quindi si riempie di liquido, in genere [[acqua]], un altro recipiente di forma e dimensioni adatte a contenere il primo recipiente in modo agevole e sicuro. Si mette il primo dentro il secondo e quest'ultimo sul fuoco o direttamente in [[forno]]<ref>[http://cucina.corriere.it/scuola-di-cucina/cucina-al-vapore/145/cottura-bagnomaria_338ddad2-1b09-11df-af4a-00144f02aabe.shtml Cottura a bagnomaria - Corriere della Sera<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>.
 
Il calore manterrà calda l'acqua e a partire da questa lentamente [[calore]] al composto, in modo delicato e ben controllabile. <br>
 
== Cenni storici ==
Sull'invenzione, leggendaria, del bagnomaria ci sono versioni discordanti: alcuni la attribuiscono a un'[[alchimista]] dell'antichità, [[Miriam (Esodo)|Miriam]], sorella di [[Mosè]] e [[Aronne]]<ref>[http://www.treccani.it/vocabolario/bagnomaria/ Bagnomaria in Vocabolario – Treccani<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>, altri a un'alchimista dell'[[alto Medioevo]], [[Maria la Giudea]], sull'esistenza della quale non c'è accordo. La prima menzione di quest'ultima versione è di [[Zosimo di Panopoli]], autore nel [[IV secolo]] dei più antichi testi conosciuti sull'alchimia. Si dice che Maria la Giudea abbia sperimentato il metodo del bagno in acqua (''Balneum Mariae'' in [[Lingua latina|latino]] medievale) per imitare le condizioni naturali e riscaldare lentamente miscele di varie sostanze ([[elisir (liquore)|elisir]]) e produrre in questo modo [[oro]] o altri [[metallo|metalli preziosi]].
 
==Note==
95 796

contributi