Differenze tra le versioni di "Alberto Galgano"

Alberto Galgano ha ricoperto anche i seguenti incarichi istituzionali:
# Presidente della FEACO per cinque anni dal 1969 a 1974 (la Federazione Europea delle Associazioni Nazionali delle Società di Consulenza)
# Fondatore e Presidente di AICOD dal [[1988]] al [[1992]], l’Associazione della Consulenza Direzionale costituita in ambito Confindustria, oggi confluita in Assoconsult. Storico il suoImportante incontro con [[Henry Kissinger]], in occasione del Convegno in Confindustria a Roma, a conclusione del mandato di Presidenza.
# Vicepresidente FONTI dal [[1990]] al [[1992]], la [[Federazione del Terziario]] Innovativo in ambito Confindustria
# Nel [[1997]] gli è stato conferito il [[Premio Internazionale Akao]] per i suoi contributi nel campo del [[Quality Function Deployment]]
# Docente del corso [[Qualità totale]], dal [[1996]] al [[2004]] presso il corso di laurea in “Statistica e Informatica per la gestione delle imprese”, presso la Facoltà di Economia presso l’[[Università degli Studi di Perugia]]
 
==Principali contributi nella consulenza di direzione==
Il 17 giugno [[2010]], in occasione degli Stati Generali della Consulenza di [[Confindustria]] a Roma, è stato nominato Socio Onorario di [[Assoconsult]] per il contributo di pensiero – [[innovazione]] - autorevolezza espresso nella professione di consulente.
E’ stato direttore industriale per sette anni prima in Bassetti e poi in Lanerossi – prima entra in Progredi, il 1° marzo del [[1959]] e poi decide da “pioniere”, nel [[1962]], di scegliere e avviare un’attività molto innovativa per quell’epoca, creandocreare una delle primissime società italiane di Consulenza di Direzione.
 
Con grande lungimiranza fondaFonda così la sua società e si mette a disposizione delle aziende italiane, anticipando un’esigenza di mercato, per offrire interventi consulenziali e formativi basati sullo studio approfondito della specifica realtà del cliente.
Alberto Galgano, ha contribuito alla creazione di centinaia di posti di lavoro in un settore prima inesistente; ha sostenuto e promosso negli anni la crescita professionale dei suoi collaboratori, molti dei quali o hanno poi creato società oggi attivamente inserite nel mercato della consulenza e della formazione oppure hanno contribuito, attraverso l’impegno manageriale, a far crescere le aziende presso le quali sono andati a lavorare.
 
Alberto Galgano, ha contribuito alla creazione di centinaia di posti di lavoro in un settore prima inesistente; ha sostenuto e promosso negli anni la crescita professionale dei suoi collaboratori, molti dei quali o hanno poi creato società oggi attivamente inserite nel mercato della consulenza e della formazione oppure hanno contribuito, attraverso l’impegno manageriale, a far crescere le aziende presso le quali sono andati a lavorare.
 
==La Qualità Totale in italia==
Alberto Galgano è considerato il “padre”"padre" della Qualità totale in Italia. E’Ha stato tra i primi, infatti, a portare nel nostro Paese,introdotto fin dagli anni ’80, l’approccio manageriale [[Company Wide Quality Control]], oggi ormai denominato da tutti, anche nel settore pubblico, “Qualità[[Qualità Totale”totale]]. Ha applicato con successo nuovi sistemi per rivoluzionare l’organizzazione della produzione e del lavoro in genere.
La sua opera continua sia sul fronte delle [[Risorse umane]], sia sul fronte della [[Lean Production]]/[[Lean Organization]] ([[Toyota Production System]]) e delle più moderne e sofisticate tecniche manageriali diventate ormai materie di studio e di ricerca presso le più importanti università italiane e di applicazione nelle aziende private e pubbliche.
 
 
==Bibliografia==
Attraverso la sua impresa e la sua produzione culturale - (è il consulente italiano che più ha fatto cultura distinguendosi con oltre 20 testi pubblicati) - ha contribuito a modificare radicalmente la cultura italiana introducendo tematiche estremamente innovative spesso testimoniate dai maggiorida esperti internazionali del calibro di [[Kaoru Ishikawa]], [[Henry Kissinger]], [[Peter Senge]]. Nel [[2012]] ha pubblicato “L’operatore come piccolo scienziato” scritto a quattro mani con la figlia [[Mariacristina Galgano]] e nel [[2011]] curato la prefazione del libro di [[Henri Fayol]] “Direzione Industriale e Generale. Programmazione, organizzazione e controllo” ([[Guerini e Associati]], 2011).
Utente anonimo