Differenze tra le versioni di "Distribuzione binomiale"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
Migliorata leggibilità in "Definizione". Visto che B(n,p) mi pare più opportuno spiegare prima cosa sia n e poi p e non viceversa come era prima.
(template citazione; fix parametro isbn)
(Migliorata leggibilità in "Definizione". Visto che B(n,p) mi pare più opportuno spiegare prima cosa sia n e poi p e non viceversa come era prima.)
== Definizione ==
La distribuzione binomiale <math>\mathcal{B}(n,p)</math> è caratterizzata da due parametri:<ref>{{cita|Ross|p. 146|Ross, 2003}}</ref>
* <math>p</math>: la probabilità di successo della singola [[Prove di Bernoulli|prova di Bernoulli]] <math>X_i</math> (con <math>0 \le p \le 1</math>).
* <math>n</math>: il numero di prove effettuate.
* <math>p</math>: la probabilità di successo della singola [[Prove di Bernoulli|prova di Bernoulli]] <math>X_i</math> (con <math>0 \le p \le 1</math>).
Per semplicità di notazione viene solitamente utilizzato anche il parametro <math>q=1-p</math>, che esprime la probabilità di fallimento per una singola prova.
 
Utente anonimo