Differenze tra le versioni di "Marijuana"

nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 95.238.18.28 (discussione), riportata alla versione precedente di Botcrux)
[[File:Cannabis Plant.jpg|thumb|''Cannabis'' con infiorescenze]]
[[File:Macro cannabis bud.jpg|thumb|Fiore di ''Cannabis'' seccato]]
La '''marijuana''' (talora indicata col termine [[hindi]] "गांजा" ''[[Ganja|gānjā]]''), è una sostanza psicoattiva che si ottiene dalle [[infiorescenza|infiorescenze]] essiccate delle piante femminili di ''[[Cannabis]]'' che appartengono al [[genotipo]] THCAS (volgarmente detta ''canapa indiana''). In tutte le varietà di canapa sono contenute, in concentrazioni e proporzioni variabili, diverse sostanze psicoattive, stupefacenti e no, tra cui la principale è il [[delta-9-tetraidrocannabinolo]] (comunemente detto THC), che rendono la pianta [[Proibizionismo della cannabis|illegale]] in molti paesi. Ci sono anche varietà coltivabili legalmente, per le quali il limite a questo contenuto viene fissato per legge. Le piante di cannabis sono [[Dioico|dioiche]], cioè possone essere di due "sessi" differenti, maschio e femmina: nell'uso che si fa della cannabis a scopo esclusivamente produttivo, i maschi di una varietà vengono usati per essere incrociati con femmine di altre varietà di cannabis per generare poi, dai semi della femmina incrociata, una nuova varietà di cannabis; ogni varietà di cannabis produce principi attivi in diverse quantità rispetto alle altre, un esempio è la [[Haze (cannabis)|Haze]] o la Kush. inoltre, esistono tre grandi varietà di cannabis, e di consegueenza di marjuana; [[Cannabis sativa|Sativa]], [[Cannabis indica|Indica]] e [[Cannabis ruderalis|Ruderalis]], che differenziano sia per le dimensioni delle piante, sia per le concentrazioni di principi attivi, e, di conseguenza, anche per gli effetti indotti dai loro rispettivi derivati. Il materiale vegetale o i preparati a base di cannabis che contengono, in misura apprezzabile, sostanze psicoattive sono considerate "[[droga leggera|droghe leggere]]", cioè [[sostanze psicotrope]] incapaci di creare [[dipendenza]].
 
Le piante di cannabis sono [[Dioico|dioiche]], cioè possone essere di due "sessi" differenti, maschio e femmina: nell'uso che si fa della cannabis a scopo esclusivamente produttivo, i maschi di una varietà vengono usati per essere incrociati con femmine di altre varietà di cannabis per generare poi, dai semi della femmina incrociata, una nuova varietà di cannabis; ogni varietà di cannabis produce principi attivi in diverse quantità rispetto alle altre, un esempio è la [[Haze (cannabis)|Haze]] o la Kush.
 
Inoltre, esistono tre grandi varietà di cannabis, e di consegueenza di marjuana; [[Cannabis sativa|Sativa]], [[Cannabis indica|Indica]] e [[Cannabis ruderalis|Ruderalis]], che differenziano sia per le dimensioni delle piante, sia per le concentrazioni di principi attivi, e, di conseguenza, anche per gli effetti indotti dai loro rispettivi derivati. Il materiale vegetale o i preparati a base di cannabis che contengono, in misura apprezzabile, sostanze psicoattive sono considerate "[[droga leggera|droghe leggere]]", cioè [[sostanze psicotrope]] incapaci di creare [[dipendenza]].
 
== Etimologia ==
Utente anonimo